Economia

Efromovich a Roma per Alitalia

L’imprenditore arriva lunedì per incontrare FS, Delta e gli altri consulenti

alitalia

German Efromovich è in arrivo in Italia per incontrare Ferrovie dello Stato, Delta Air Lines e uno stuolo di consulenti, Mediobanca in testa, sul piano di salvataggio di Alitalia. Il Sole 24 Ore racconta oggi in un articolo a firma di Gianni Dragoni che c’è un calendario fitto di incontri a Roma a partire da lunedì 8luglio, poi martedì e mercoledì.

L’imprenditore nato in Bolivia, con attività soprattutto in Colombia e Brasile, ha presentato una manifestazione d’interesse per acquisire «fino al 30%» della «Newco Nuova Alitalia», a fianco di Fs, Delta e Mef. E si dice disponibile a comprare «fino al 40%». Alla cordata manca un quarto socio che metta almeno 300 milioni, su una dote della Newco che negli ultimi giorni è stata alzata a un miliardo di euro. Corrono almeno in tre. E in più c’è l’ipotesi che intervenga Atlantia. Finora però la società dei Benetton non ha presentato formale manifestazione d’interesse per i contrasti con il MSS su Autostrade. Si sono candidati il gruppo di Carlo Toto (ex Air One) e Claudio Lotito, con i quali ci sono già stati incontri. I candidati devono dimostrare di avere i soldi. Lotito non ha inviato le risposte scritte sulla struttura finanziaria. Salvo novità, il proprietario della Lazio sembra fuori dalla partita.

alitalia lotito
Il gruppo Lotito (Il Sole 24 Ore, 13 giugno 2019)

Efromovich ha manifestato interesse a metà giugno, mentre il termine per presentare l’offerta definitiva di Fs per Alitalia è stato prorogato al 1S luglio. L’imprenditore sudamericano, socio di maggioranza della colombiana Avianca (189 aerei, Alitalia ne ha 117), ha inviato informazioni sulla situazione finanziaria che sono al vaglio di Mediobanca. Ha detto che metterebbe i 300-400 milioni per cassa, senza ricorrere alle banche, attingendo ai suoi trust familiari offshore. Efromovich ha precisato che farebbe affluire i soldi su un veicolo societario italiano (Spv) a lui intestato. Gli incontri sono stati organizzati su richiesta di Efromovich. Tra gli advisor di Fs c’è Oliver Wyman per il piano industriale. Negli uffici di New York della società Efromovich riscuote un giudizio positivo per il lavoro fatto come imprenditore ed esperto di aviazione in Colombia con Avianca, di cui Ow è stata advisor. Meno positivi vengono valutati i risultati in Brasile. Delta ha fatto resistenza a Efromovich perché Avianca fa parte di Star Alliance, con United e Lufthansa, un pool concorrente di Delta (e di Alitalia). Efromovich ha litigato con United per un debito di 456 milioni di dollari e il vettore Usa lo ha disarcionato dalla presidenza di Avianca il 24 maggio. «Un’imboscata», dice l’imprenditore.

Delta vuole essere presente agli incontri a Roma per capire se può fidarsi di un «competitor», ci sarà il responsabile alleanze, Perry Cantarutti. Sembra una complicata partita a scacchi. E molti si aspettano il colpo di scena, che potrebbe essere Atlantia, alla quale è vicina Mediobanca (di cui i Benetton sono soci).

Leggi anche: Cosa c’è dietro la guerra del M5S a Zingaretti sui rifiuti di Roma