Economia

L'abusivismo in Italia

abusivismo italia 1

Sono un milione e 200 mila le case «fantasma» in Italia. E ogni anno a fronte di migliaia di nuovi abusi, viene demolito soltanto un edificio su dieci. Dal 1985 sono state avanzate più di due milioni di richieste di condono: solo 28 mila sono state respinte. La Stampa di oggi in uno speciale basato sui dati del CRESME, i quali ci dicono che dal 2006 al 2015 in media più del 16% delle nuove abitazioni costruite in Italia è abusiva, con un picco di quasi il 21% nel 2015 (circa 18.000 su 110.000)

abusivismo italia
L’abusivismo in Italia (La Stampa, 24 agosto 2017)

Sei anni fa, nel 2011, gli abusi censiti erano stati 25.800. Tra il 2003 e il 2011 sono state mappate 258 mila case abusive che si aggiungevano alla montagna di manufatti illegali costruiti nei decenni precedenti. Nel rapporto sulle ecomafie di Legambiente si spiega: «Gli illeciti contestati nel ciclo del cemento nell’ultimo anno sono stati 4426, in media più di 12 al giorno, con una flessione del 10% rispetto al 2015. Nelle quattro regioni a tradizionale presenza mafiosa ne sono stati contati 1831, circa il 41% sul totale nazionale». Infine c’è il dato delle due italie. La magistratura (dati 2012) ha ordinato la demolizione di 46.700 edifici e che soltanto un 10% delle ordinanze è stata eseguita. Se si guarda alle demolizioni eseguite nei comuni capoluogo di provincia, dal 2000 al 2011, sono state appena 4956, ovvero il 10,6% delle 46.760 ordinanze emesse. A Napoli pendono 16.873 provvedimenti esecutivi; eseguiti il 4%. A Reggio Calabria con 2989 ordini esecutivi e Palermo con 1943, addirittura nessuna demolizione eseguita tra 2000 e 2011. Nello stesso periodo, con numeri di ordinanze molto inferiori, a Prato c’erano state 876 demolizioni e a Genova 498.

Leggi sull’argomento: Abusivismo e terremoti: come la politica liscia il pelo agli abusivi e poi piange sui morti