Fact checking

2020: la catena della data da scrivere estesa su Whatsapp

@neXt quotidiano|

Sta circolando su Whatsapp (e viene ripresa su molti profili facebook) un messaggio di “consulenza legale” per il 2020 che dice che “quando scriviamo una data nei documenti, durante quest’anno è necessario scrivere l’intero anno 2020 in questo modo: 31/01/2020 e non 31/01/20 solo perché è possibile per qualcuno modificarlo in 31/01/2000 o 31/01/2019 o qualsiasi altro anno a convenienza. Questo problema si verifica solo quest’anno. Stare molto attenti!”.

2020: la catena della data da scrivere estesa su Whatsapp

Ora, considerato che è sempre il caso di scrivere le date in forma estesa sui documenti (e che in quelli che vengono compilati elettronicamente questo problema viene ovviato dal settaggio automatico) e che lo stesso problema vale non solo per l’anno ma anche per il giorno e per il mese (e quindi è meglio, ad esempio) scrivere 01/01 per indicare il primo gennaio invece che 1/1), non si capisce perché il principio non valga negli altri anni ma soltanto in questo, visto che la stessa modifica potrebbe essere effettuata su qualunque tipo di anno.

data estesa 2020 1

In ogni caso la catena sembra essere molto simile a questa di cui si è parlato su Snopes: il sito spiega che il verificarsi una volta nel secolo di anni in cui le prime e le ultime due cifre sono identiche (come potrebbe essere il 1919 o il 2121 – per chi ci arriverà!) potrebbe in effetti rappresentare un problema.

data estesa 2020 snopes

E conclude che seguire il consiglio potrebbe in effetti non aiutare molto, visto che esistono molti altri metodi per contraffare documenti, ma in effetti non fa male.

Leggi anche: Salvini, Borgonzoni e i soldi per la campagna elettorale di Bonaccini (che chiedeva anche il Capitano)