Attualità

Yassin Salhi: il selfie con la testa mozzata dell'assassino di Isère in Francia

isère lione lyon attentato decapitato

Il Corriere della Sera racconta, a proposito dell’attentato a Isère vicino Lione, e di Yassin Salhi, l’uomo che ha ucciso il suo datore di lavoro e cercato di provocare una strage mandato il suo mezzo contro un deposito di gas industriale. I particolari riguardano l’omicidio del datore di lavoro e

Sono state recuperate due foto: una della testa mozzata della vittima, il suo datore di lavoro, Hervé Cornara, 54 anni; l’altra è un «selfie» dell’assassino con la testa. Quest’ultima immagine è stata inviata dal terrorista tramite l’applicazione di messaggi WhatsApp a un numero di cellulare canadese. Gli agenti stanno cercando di seguire il percorso di questa foto per rintracciare il destinatario, in Francia o nel resto del mondo. Dall’inchiesta si apprende che Yassin Salhi è stato visto venerdì mattina intorno alle 7h30 dalla moglie della vittima, nei locali della loro azienda «Atc Transport». Salhi avrebbe usato un’arma giocattolo per farsi ubbidire da Cornara e poi decapitarlo, con ogni probabilità prima dell’arrivo nello stabilimento della «Air Products» che Salhi voleva fare esplodere, e dove è stato ritrovato il cadavere.

isére attentato
I primi risultati dell’autopsia non consentono ancora di stabilire con certezza le modalità dell’uccisione:

Ci sono segni di colpi portati al corpo e di strangolamento, ma non è chiaro se l’uomo sia morto asfissiato o in seguito alla decapitazione. La vedova di Cornara ha spiegato che vittima e l’assassino si conoscevano solo dal marzo 2015, quando il primo ha assunto il secondo, e che non avevano alcun contrasto. Non c’era mai stato alcun litigio tra loro. Questo rafforzerebbe la tesi che il movente della tragedia è stato esclusivamente terroristico, e che le relazioni personali non hanno influito nella scelta dell’obiettivo per l’orrenda messa in scena.

hervé corvara yassim salhi

Leggi sull’argomento: Chi è Yassin Salhi, l’autore dell’attentato a Isère