Fatti

Will Smith non potrà partecipare agli Oscar per 10 anni

neXt quotidiano|

will smith chris rock schiaffo oscar

Alla fine è successo: l’Academy Award mette al bando Will Smith: non potrà partecipare agli Oscar per 10 anni. Smith non potrà neanche partecipare ad alcun evento organizzato dall’Academy per il prossimo decennio, ma il Board ha deciso di non revocare l’Oscar vinto dall’attore il 27 marzo, neanche un’ora dopo lo schiaffo in diretta al comico Chris Rock, per il ruolo del padre delle sorelle Williams nel film “King Richard – Una famiglia vincente”.
Ad annunciare la decisione del Board è stato il presidente David Rubin e la Ceo Dawn Hudson.

Will Smith non potrà partecipare agli Oscar per 10 anni

L’attore non sarà però privato dell’Oscar conquistato soltanto 12 giorni fa, come si era ipotizzato, e potrà tornare a essere candidato in futuro e vincere altre statuette. I membri del Board, tra questi luminari di Hollywood come Steven Spielberg, Whoopy Goldberg, Laura Dern, Ava DuVernay e Rita Wilson, si erano riuniti in sessione di emergenza via Zoom per deliberare come punire la violazione degli standard di condotta interna emanati sulla scia dello scandalo delle molestie sessuali di Harvey Weinstein. Alla vigilia della riunione erano circolate voci di una spaccatura tra i Governatori sull’opportunitaàdi revocare il premio a Smith, ma questa strada è apparsa presto non percorribile anche alla luce del fatto che la stessa misura non è mai stata presa: né per l’ex boss della Miramax, condannato a 23 anni per aggressioni e stupri, né per il regista Roman Polanski, latitante in Francia dal 1978 per timore di finire dietro le sbarre per un caso di violenza sessuale su una minore. Nel pronunciarsi contro Will Smith, l’Academy si è a sua volta cospersa il capo di cenere: “Durante la diretta non abbiamo affrontato la situazione come avremmo dovuto. Per questo ci scusiamo. Sarebbe stata l’opportunita’ per dare un esempio ai nostri ospiti e ai nostri spettatori, ma abbiamo fallito, rimanendo impreparati di fronte a un fatto senza precedenti”.