Opinioni

Vuoi aiutare la ricerca? Compra il DVD di Di Bella

Scienza, fatti in là. Medicina? Roba per boccaloni. C’è una nuova premiata ditta in città, che con il suo tonico specifico promette di curare ogni male. Si tratta del lenimento miracoloso di Giuseppe Grillo e Giuseppe Di Bella: il Metodo Di Bella. Cura tutto: dal cancro alle brutte prestazioni dei parlamentari a 5 stelle in Parlamento. Abbiamo parlato oggi della denunzia del figlio di Di Bella ospitata sul Blog di Grillo. Ora invece tocca ad un altro sito della galassia Casaleggio Associati: La Fucina. Già dal titolo, che è davvero una porcata e un insulto non tanto al metodo scientifico quanto ai malati di cancro, si intuisce che ne vedremo delle belle.
 
di bella la fucina
 
È un dramma a puntate che è iniziato il 26 gennaio e che mira a ripercorrere le tappe della genesi della cura miracolosa del “buon dottore”.

fonte: lafucina.it
fonte: lafucina.it

Il succo del discorso è che se la chemioterapia funzionasse (ovvero se non fosse una truffa di Big Pharma) che bisogno ci sarebbe di operare per rimuovere i tumori? Lo dice anche una rivista della quale Di Bella non fa il nome, in uno studio che Di Bella non cita, deve essere per forza vero!!11 Ci mette pure il link a PubMed, ma è un link alla home page di PubMed, non all’articolo di cui parla:

Oggi come oggi la terapia medica non è in grado di guarire nessun tumore solido. Un lavoro di una rivista internazionale nota, accreditata dalla banca dati mondiale Pubmed.gov, che è ufficiale, ha studiato 220 mila pazienti neoplastici, non operati. È uno studio multicentrico: in 5 anni la sopravvivenza è del 2%, il 2% di sopravvivenza è una statistica medica ma è una variante statistica. Non possono neanche dire che guarite con la chemioterapia, questo è il risultato reale, non televisivo, propagandistico dell’informazione

Queste cose, prosegue il Dottore, non accadono con il Metodo Di Bella, che non richiede chirurgia, che non fa stare male i pazienti dopo ogni somministrazione, che non ha alcun effetto collaterale. Insomma quasi come bere un bicchiere d’acqua. Ed in effetti l’efficacia contro il cancro è proprio quella. Solo che il costo del cocktail Di Bella è un pochettino più alto di quello di un bicchiere d’acqua, ed è a carico dei pazienti, oppure del Servizio Sanitario Nazionale. Peccato che i centri di potere facciano di tutto per bloccare il MTB altrimenti sai che avremmo già sconfitto il cancro?  Scrive il Di Bella:

La Ricerca è controllata dai comitati etici, non solo, ma l’hanno dotato di grandissima autorità, può bloccare tutto, dare sanzioni, bloccare carriere, far pagare un sacco di multe. Non si deve fare. Perché un lavoro sia valido ci vogliono almeno 3 pubblicazioni che lo confermano. La somatostatina conta migliaia di pubblicazioni, non ne ha 3, però ancora i signori non la usano”.

Peccato che, come ci spiega l’AIRC e come invece omette di dire il figlio di Di Bella gli studi riguardino le singole sostanze del Metodo e non l’efficacia del cocktail:

Esistono diverse pubblicazioni di studi fatti sulle singole molecole o principi attivi presenti nella cura Di Bella, e per lo più si tratta di studi in vitro (cioè su colture cellulari in laboratorio): per esempio, la melatonina e la somatostatina potrebbero avere alcuni effetti su cellule di tumore in coltura, ma non è chiaro il loro effetto su un corpo umano. Nessuna ricerca ha mostrato che la combinazione di queste sostanze, come sostenuto dal metodo Di Bella, sia efficace nel trattamento del cancro.

E alla fine Giuseppe Di Bella ci ricorda che se vogliamo possiamo contribuire “alla ricerca per la terapia per il cancro del dottor Di Bella?” facendo una donazione. A chi? Alla fondazione gestita da Giuseppe Di Bella, ovviamente. Ma la domanda sorge spontanea: se il Metodo Di Bella è quello inventato e creato (UNICO CERTIFICATO FUNZIONANTE) da Luigi Di Bella, che ricerca c’è mai bisogno di fare (a parte quella di fondi, s’intende)? Ricordiamo che la Terapia (la maiuscola è d’obbligo) è tale solo se eseguita sotto stretto controllo di un medico dibelliano, per i seguaci di Di Bella la ricerca è bell’e conclusa (con successo!11) da prima degli anni Novanta. Cosa ancora ci sia da ricercare Giuseppe Di Bella non ce lo dice. E non ce lo dirà.

di bella dona anche tu
Dona anche tu! Puntata del 29 gennaio

spidey cancer