Economia

La volatilità dei mercati delle Criptovalute

volatilità criptovalute 2

Molti traders hanno recentemente vissuto una fase di relativo panico causata dall’improvvisa caduta del valore delle cripto valute sui mercati internazionali. La principale causa di questo crollo di mercato è stata la promessa da parte del governo Sud Coreano di reprimere il trading delle principali criptovalute. Il recente andamento del mercato degli Ethereum (eth trade) è un chiaro esempio dell’estrema volatilità dei mercati delle valute digitali, e di come questi possano variare il loro valore fino al 10% in un solo giorno. Quali sono dunque i fattori di volatilità che possono influenzare l’andamento dei mercati delle criptovalute?

volatilità criptovalute

Cosa causa la volatilità delle criptovalute?

Sia la crescita che la decrescita del valore delle criptovalute risponde per lo più alla dinamica basilare della domanda e dell’offerta. Tanto più un bene è richiesto sul mercato, e tanto meno questo stesso bene è disponibile, tanto più alto sarà il suo valore. Quando invece la disponibilità di un bene è sovrabbondante, o la domanda è bassa, il suo valore decresce rapidamente. Ultimamente, molte criptovalute sono state svalutate per via della tendenza da parte di molti traders di vendere molto più di quanto comprano. In alcuni casi, la corsa alla rivendita massiccia di alcune monete digitali ha portato al tracollo dei corrispettivi mercati, come nel caso del recente Bitcoin crash. D’altra parte, la tendenza ad accogliere le criptovalute nei portafogli di molti traders ha portato alla riduzione del valore di molte valute nazionali, a tutto vantaggio di monete digitali come il Litecoin.

Fattori di volatilità esterni ai mercati digitali

Talvolta le criptovalute perdono o guadagnano punti percentuale in relazione a fattori esterni che ne influenzano l’andamento sui mercati. Un importante esempio in tal senso è proprio l’effetto dei mass media (e di conseguenza anche dei social media). Tanto più la stampa, la televisione, i social media e tutti gli altri media in grado di influenzare l’opinione pubblica tuonano contro le criptovalute, demonizzandole ed indicandole come instabili o pericolose, tanto più queste diventano soggette a crolli di mercato e azioni speculative. Similmente, anche l’opinione politica dei maggiori governi o di altre figure particolarmente influenti a livello globale possono causare importanti variazioni nel valore delle singole criptovalute. Tra i maggiori esempi troviamo quello di Warren Buffet, terzo uomo più ricco al mondo e fondatore di Berkshire Hathaway, che ha preso posizione contro i Bitcoin indicando come queste avrebbero “presto fatto una brutta fine.” Inutile dire che i mercati hanno reagito molto male alle sue dichiarazioni, causando una caduta generale del valore di questa e di molte altre valute digitali. Un altro fattore, infine, può invece essere rappresentato da eventi politici di ampia scala, come ad esempio la ben nota Brexit. Dopo che i sostenitori dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea hanno ottenuto la loro vittoria per mezzo di un referendum, la domanda di Bitcoin è rapidamente aumentata per via della fiducia persa nel valore delle altre valute tradizionali (Euro e Sterlina in particolar modo). Inutile dire che il valore del Bitcoin è aumentato rapidamente per via dell’aumentata richiesta.

volatilità criptovalute 1

Fattori di volatilità intrinseci alle criptovalute

Talvolta le criptovalute aumentano o diminuiscono di valore in base a fattori intrinseci, dovuti alle caratteristiche stesse delle nuove monete digitali. Essendo infatti le criptovalute legate direttamente a dei software di riferimento, un aggiornamento di questi ultimi può portare ad un incremento di valore piuttosto repentino, seppure passeggero. Alla stessa maniera, qualsiasi passo in avanti significativo nelle tecnologie del Blockchain può portare ad aumento della fiducia degli investitori nel mercato delle criptovalute in generale, specialmente quando queste nuove tecnologie sono direttamente connesse all’utilizzo di nuove monete digitali. Infine, quando una criptovaluta viene integrata in uno dei maggiori mercati digitali come Binance, CoinBase, o Kraken, l’effetto sul suo valore sarà inizialmente positivo per via dell’aumentata popolarità che questa guadagnerà.

Conclusione

Sebbene tutti i mercati finanziari ed azionistici siano intrinsecamente instabili, quello delle criptovalute è certamente uno dei meno stabili in assoluto. Crolli improvvisi possono portare a riduzioni nel valore di una moneta digitale in percentuali esageratamente più grandi che i pochi percentili che caratterizzano i mercati tradizionali. Proprio per questo motivo, il mercato delle criptovalute non è adatto ai deboli di cuore, ma allo stesso tempo, è perfetto per chi vuole ottenere profitti molto importanti, seppure a prezzo di rischi considerevoli.