Opinioni

Virginia Raggi ha oscurato i soldi ai partiti politici nella dichiarazione dei redditi?

Franco Bechis, che un tempo era stato in predicato di entrare nell’ufficio stampa di Virginia Raggi al comune, accusa oggi su Libero la sindaca di aver oscurato le donazioni ai partiti politici nella sua dichiarazione dei redditi depositata sul sito del Comune di Roma:

Più sostanziale invece l’oscuramento di altre scelte fatte dalla Raggi, che privatissime non sempre sono. Ha firmato per la destinazione dell’8 per mille Irpef, ma non è noto sapere se l’abbia devoluto alla Chiesa cattolica, ad altre religioni convenzionate o allo Stato. Stessa cosa per il 5 per mille Irpef (di solito destinato a una Onlus che è particolarmente cara): risulta una scelta, ma non è divulgata. Più clamoroso l’oscuramento di un’altra scelta che risulta fatta: quella della devoluzione a un partito o associazione politica della quota del 2 per mille Irpef. Il Movimento 5 Stelle – si sa – rifiuta finanziamenti dello Stato alla politica,come è a tutti gli effetti quello del 2 per mille. La Raggi dovrebbe saperlo e quindi non avere effettuato quella scelta. Ma allora a chi ha destinato quella somma? E soprattutto, perché ha voluto oscurare la sua scelta?

virginia-raggi-dichiarazione-redditi-comune
Andiamo con ordine. La dichiarazione dei redditi di Virginia Raggi si trova sul sito del Comune di Roma. Ed è vero che nell’ultima pagina tutte le donazioni risultano cancellate:
virginia raggi dichiarazione redditi comune-1
Ma non è vero che la scelta che riguarda partiti politici e associazioni culturali sia stata fatta. Mentre infatti le dichiarazioni dell’otto e del cinque per mille risultano effettivamente oscurate…
virginia raggi dichiarazione redditi-comune-3 virginia-raggi-dichiarazione-redditi-comune-2
…quella del due per mille per partiti politici e associazioni culturali è invece intonsa, segno che la sindaca non ha dato soldi a nessuno. 
virginia raggi dichiarazione redditi comune-4
 

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano