Fatti

Virginia Raggi e Marione, la sindaca ospite dell’ex militante del NAR

Non è mai stato condannato per terrorismo Mario Corsi, rimane il dubbio sull’opportunità o meno per Virginia Raggi di esserne ospite

Virginia Raggi marione terrorista radio

Virginia Raggi è in piena corsa per il Campidoglio, quindi è tempo di esprimersi su molti temi. Uno dei più caldi per Roma, i romani e i romanisti, è sicuramente quello dello stadio. Argomento su cui però troppe volte la sindaca è tornata a discutere senza mai realizzare un concreto passo avanti. Però ora è campagna elettorale, quindi la prima cittadina della capitale ha pensato bene di andare a discuterne da Marione a Radio Centro Suono Sport, emittente molto ascoltata sui colli.

“Come sapete stiamo lavorando con la Roma. Ci troviamo davanti ad una società con una nuova proprietà, i Friedkin. E la differenza con Pallotta si vede, si vede la serietà dei ragionamenti. Il luogo in cui vedrei bene lo stadio è quello in zona Ostiense, in zona Testaccio. Vicini al cuore dei romanisti e vicino anche a tanti servizi”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi durante l’intervista realizzata da Mario Corsi, oggi cronista sportivo ed in passato militante dei Nuclei Armati Rivoluzionari. Organizzazione violenta di estrema destra attiva a cavallo tra anni 70 e 80.

Virginia Raggi e Marione, la sindaca ospite dell’ex militante del NAR

I social hanno accolto con discreto fastidio l’intervista di oggi. In molti hanno voluto evidenziare l’opportunità della condotta della sindaca, libera certo di scegliere su che frequenze discutere.

Tanti però dei suoi sostenitori non hanno gradito la frequentazione di Corsi, accusato di diversi fatti di cronaca nera e mai condannato.

Nel 1998 fu assolto dall’accusa di omicidio con sentenza definitiva in Cassazione e nel 2000 venne archiviato per insufficienza di prove il procedimento a suo carico per l’assassinio di Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, due studenti abituari frequentatore del centro social il Leoncavallo.