Fact checking

Come il Vinci Salvini potrebbe diventare lo Sfotti Salvini

vinci salvini sfotti salvini - 2

Torna a grande richiesta il Vinci Salvini, il grande concorso dedicato ai fan del Capitano che negli ultimi undici mesi si è dato un gran da fare a svolgere il ruolo di Ministro dell’Interno. Il funzionamento è identico a quello della scorsa edizione. I fan più attivi su Facebook, Twitter e Instagram accumuleranno punti per vincere favolosi premi messi in palio dallo staff dell comunicazione della Lega. Nell’ordine: un post con la propria foto sulle pagine social di Salvini, una telefonata con il ministro e infine per i più bravi anche la possibilità di prendere un caffè assieme al Capitano.

Tu Vinci Salvini, lui vince i tuoi dati

Salvini nel suo spot dice che con il concorso avremo tutti contro: «i giornaloni, gli intellettualoni, i professoroni, gli analisti, i sociologi» e ovviamente i rosiconi. Ma non importa perché l’importante è vincere, prima online e poi alle elezioni del 26 maggio. E il Vinci Salvini serve proprio a questo. I partecipanti sono invitati ad essere i più rapidi a cliccare, mettere mi piace e retwittare. Un sistema che serve per far sì che i contenuti pubblicati sui social dallo staff diventino rapidamente virali e riescano a scalare l’algoritmo di Facebook. Insomma, a vincere è sempre Salvini.

vinci salvini sfotti salvini - 3

 

Anche perché grazie al concorso la Lega ottiene una serie di dati e informazioni personali dei partecipanti ad esempio: nome, cognome, sesso, indirizzo di posta elettronica, Stato, comune e provincia di residenza ma anche il Facebook ID, il riferimento account Facebook, la data di nascita, il numero di cellulare, il riferimento account Instagram e il riferimento account Twitter. Dati che serviranno non solo a distribuire i premi settimanali ma anche all’invio di materiale illustrativo, di aggiornamento sulle novità, iniziative e attività del Movimento (materiale informativo e comunicazioni di promozione elettorale e politica, informazioni su manifestazioni, incontri, assemblee, dibattiti, conferenze, convegni e simili, vendita di gadget, pubblicazioni o altro, attraverso l’invio di posta tradizionale, posta elettronica, sms, mms, piattaforme di messaggistica istantanea o attraverso contatti telefonici) e soprattutto all’elaborazione di statistiche per promuovere lo sviluppo e le attività del Movimento. Il movimento è la Lega, naturalmente.

vinci salvini sfotti salvini - 4

Guardando il regolamento a quanto pare Luca Morisi, lo stratega della comunicazione della Lega punta a far crescere molto Salvini su Instagram perché sono i like che “pagano” di più in termini di punteggio. Anche Twitter però ha un alto rendimento, a patto di retwittare i contenuti di Salvini. Un modo forse per cercare di vincere la battaglia a colpi di hashtag con Laura Boldrini che fino ad ora ha visto in netto vantaggio l’ex presidente della Camera.

Dal Vinci Salvini alle parodie e gli sfottò sulla televendita elettorale della Lega

Come già nella versione precedente del Vinci Salvini sono spuntate anche parodie e sfottò. Una è quella segnalata da Federico Mello su Twitter e che circola sui social. Si tratta di un invito a partecipare ad un Vinci Salvini un po’ diverso, informale. Diciamo più che è uno Sfotti Salvini visto che l’obiettivo è quello di sfruttare le numerose occasioni per scattarsi un selfie con il ministro a margine dei comizi per metterlo in imbarazzo. Ci sono anche dei suggerimenti, ad esempio “prova a dargli un bacio gay”. Scopo del gioco pubblicare l’impresa sui social per ridicolizzare Salvini.

vinci salvini sfotti salvini - 1

Approfittando del fatto che il video del Vinci Salvini sembra un po’ una televendita di quelle di Mike Bongiorno c’è anche chi come l’utente Poldo Scissionista ha pubblicato una serie di video parodia.

Nel video qui sopra ad esempio una televendita per delle poltrone (saranno quelle all’Europarlamento dove Salvini si è visto assai poco durante il suo mandato?) viene remixata con il video originale della seconda edizione del Vinci Salvini. Ci sono tutti i riferimenti critici per la Lega dagli sconti sui diamanti al numero di telefono in sovrimpressione che ci ricorda di quei 49milioni di euro scomparsi dalle casse della Lega. Chissà, magari invece che vincere  un caffè gli italiani potrebbero vincere un rimborso e guadagnare anche un ministro dell’Interno che passi più tempo al Viminale.

Leggi sull’argomento: Quelli che truffano sul reddito di cittadinanza