Opinioni

Il video della nomade che schiaffeggia la consigliera leghista

Il candidato presidente alla Regione Emilia Romagna del centrodestra, il leghista Alan Fabbri sosia di Matteo Salvini, ha appena pubblicato su Facebook questo video in cui si vede la consigliera comunale leghista Lucia Borgonzoni schiaffeggiata da una rom ospite del campo, che l’ha colpita con pugni in faccia, calci e insulti, nel corso di una visita (preannunciata) al campo, a cui ha preso parte anche lui. La scena del video è inequivocabile, ma da come si comporta la ragazza è probabile che conoscesse già la Bergonzoni, molto “attiva” sul tema a Bologna e dintorni

«Aggrediti per una visita, annunciata e organizzata, questo la dice lunga sulla realtà dei campi nomadi a Bologna – dice Borgonzoni -. A questa gente – tra il 2007 e il 2012 – abbiamo pagato 1,5 milioni di euro di bollette, a cui bisogna aggiungere i costi delle cooperative che vi operano e delle manutenzioni ordinarie e straordinarie, dovute ai danni provocati da certi nomadi. Gli paghiamo casa, bollette, strutture, sanità e servizi d’accoglienza e la risposta sono pugni in faccia, calci e insulti. Serve una risposta fortissima. Subito la chiusura».

nomade consigliera leghista
Un frame del video con lo scontro tra la consigliera leghista e la nomade del campo di Bologna

Leggi sull’argomento: Il nomade che (non) ha rapito un bimbo a Torino