Opinioni

Vaxxed: Bartolomeo Pepe (non) porta (più) in Senato il documentario anti-vaccini

Vaxxed, il film del medico Andrew Wakefield basato su un suo studio falsificato del 1998 in cui sosteneva la correlazione tra vaccini e autismo, sarà proiettato nella sala del Senato di Santa Maria in Aquiro martedì 4 ottobre alle 10.30. Il titolo completo del film è «Vaxxed – from cover up to catastrophe» (Vaxxed – dall’insabbiamento alla catastrofe) ed è da tempo al centro di polemiche. Qualche mese fa Robert De Niro decise di ritirare la pellicola dal programma del festival di Tribeca di cui è direttore. Ora il film arriva al Senato grazie a una iniziativa di Bartolomeo Pepe, senatore eletto nel Movimento 5 stelle e oggi nel gruppo di Gal. “L’evento- si legge nella presentazione sulla pagina Facebook del senatore – permetterà di vedere il film sottotitolato in italiano, la conferenza stampa che anticiperà la visione del film sara’ un momento di confronto con politici, medici e con i produttori presenti in sala e Andrew Wakefield in streaming dall’America”.

bartolomeo pepe vaxxed
Il senatore Bartolomeo Pepe si vanta su Facebook della proiezioni di Vaxxed al Senato

Bartolomeo Pepe, portato in parlamento da Beppe Grillo e poi uscito dal MoVimento 5 Stelle, ha già dato molte occasioni agli italiani di vergognarsi della sua elezione. Ad esempio quando ha evocato un complotto nella morte di Jo Cox, oppure quando ha raccontato varie amenità sugli attentati di Bruxelles e di Parigi, mentre ultimamente insieme ai Verdi campani (che ancora non si sono abbastanza vergognati di questo) ha presentato tutto contento la candidatura di Eleonora Brigliadori alle elezioni regionali. Ciò nonostante, il presidente del Senato Pietro Grasso non ha mai ritenuto opportuno intervenire ufficialmente per le sciocchezze che il senatore, offendendo l’Italia e i paesi colpiti dalle sue esternazioni-fregnaccia, ha continuato bellamente a propugnare. E così adesso siamo arrivati alla vergogna della proiezione di un documentario che raccoglie e racconta come se fossero vere tutte le bufale di Wakefield.
Wakefield nel 1998 pubblicò uno studio scientifico per mettere in relazione la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia e l’autismo. Quel lavoro venne poi ritirato e il medico radiato dall’albo quando si scoprì che i dati, riguardanti 12 casi, erano stati falsati. Il vice-presidente dell’Acoi (Associazione Chirurghi ospedalieri Italiani) Pierluigi Marini a tal proposito afferma:  “E’ grave e pericolosa la divulgazione, per di piu’ in una sede istituzionale, di un film palesemente antiscientifico che cavalca teorie supportate da dati fraudolenti per le quali l’autore e’ stato radiato dall’ordine dei medici. I vaccini hanno svolto e continuano a svolgere una funzione medica e sociale insostituibile. Proprio grazie ai vaccini sono state sconfitte malattie gravissime ed invalidanti. Le campagne contro la vaccinazione, con il loro substrato di populismi antiscientifici, possono avere effetti devastanti sulla salute pubblica. Società scientifiche ed istituzioni hanno il dovere di contrastare la diffusioni di tutte le credenze diffuse da moderni stregoni senza scrupoli che approfittano della buona fede e anche dell’ignoranza di alcune persone”. Ovviamente il pesce puzza dal manico. Complimenti alla presidenza del Senato.
EDIT: La proiezione è stata annullata.

“Dopo le precisazioni dell’amministrazione e la moral suasion esercitata dal presidente del Senato Pietro Grasso, il presidente del gruppo Gal, al quale appartiene il senatore Pepe, ha comunicato la revoca della richiesta di utilizzo della Sala Convegni di Piazza Capranica. Pertanto, l’iniziativa organizzata dal senatore Pepe, con la proiezione di parti del film documentario Vaxxed, non avrà più luogo”. Lo rende noto un comunicato.

Su Twitter Pietro Grasso si fa bello per la decisione:
pietro-grasso
Dimenticando che se Bartolomeo Pepe è ancora lì a far danni è anche per la sua inazione nei precedenti che abbiamo raccontato in questo articolo.