Fatti

La risata e la battuta che Vanessa Incontrada poteva evitare per il tapiro ad Ambra

neXt quotidiano|

vanessa incontrada risata tapiro ambra

Il tapiro ad Ambra Angiolini è stato ampiamente oggetto di critiche per la sua inopportunità. Ma anche la reazione di Vanessa Incontrada, che ha portato avanti battaglie contro il bullismo e gli attacchi gratuiti alle donne per il loro aspetto fisico, ha lasciato tanti spiazzati

La risata e la battuta che Vanessa Incontrada poteva evitare per il tapiro ad Ambra

Sono passati pochi mesi da quando l’attrice era diventata testimonial Dolce&Gabbana dopo la copertina di “Vanity Fair” che la ritraeva completamente nuda con un messaggio di autostima e libertà rivolto non solo a se stessa ma a tutte le donne e a chiunque viva con disagio il rapporto col proprio corpo e che recitava “Nessuno mi può giudicare”. Proprio per la sua battaglia la frase che ha pronunciato durante il servizio in cui Valerio Staffelli ha consegnato il tapiro d’oro ad Ambra Angiolini a tante persone è sembrata stonata. Non coerente, e priva della solidarietà che proprio la Incontrada aveva ricevuto da tantissime persone, e da tantissime donne: “Ma quale se ne fa un baffo, se Ambra potesse, dedicherebbe ad Allegri questa serenata ‘Ti Appartengo!”, ha detto l’attrice. Indubbiamente recitando un copione, ma in totale disaccordo con la sua storia. E anche la risata alla fine, che va detto non è stata né prolungata né esagerata ma “professionale”, non è affatto piaciuta (qui il link al video)

Di certo era difficile che lavorando a Striscia Incontrada prima o poi non si trovasse di fronte a situazioni simili. Ed è proprio questo che le viene addebitato:

Una delusione palpabile che tanti stanno esprimendo sui social:

Forse Vanessa è ancora in tempo per dire qualcosa, non solo per Ambra ma anche per tutte le altre donne.