Economia

Un miliardo di costi per il Giubileo 2015?

giubileo 2016

Un miliardo di costi per il Giubileo? Il computo totale delle spese lo ipotizza il Corriere della Sera in un articolo a firma di Alessandro Capponi, che raccoglie anche un’indiscrezione che vuole l’ex sindaco di Roma e gestore del Giubileo 2000 Francesco Rutelli in pole position per la cabina di regia:

«Più che soldi serve ilcervello» dice raggiante il sindaco Ignazio Marino in una delle tante interviste rilasciate ieri alle tv; poi a metà pomeriggio torna in Campidoglio e nella prima riunione sul tema con gli assessori affronta, tra gli altri, anche il problema economico, delle spese da sostenere:ecco, il «miracolo» di rendere la città pronta per il Giubileo — annunciato venerdì da papa Francesco — ha un costo, per il momento solamente abbozzato(e ufficioso) ma comunque già di tutto rispetto, un miliardo di euro. «Sarà un anno straordinario — dice Marino — arriveranno milioni di fedeli. Questa non è una sfida di Roma ma di tutto il Paese».
Da venerdì i contatti telefonici di Marino con il sottosegretario Graziano Delrio sono quotidiani:certo, si tratta di pianificare la prima riunione tecnica (a inizio settimana) per preparare l’evento, ma i due dovranno presto parlare anche d’altro. Dei costi. E forse anche della nomina del commissario straordinario per il Giubileo: ieri subito dopo l’annuncio del Papa due parlamentari pd, Lorenza Bonaccorsi e Michele Anzaldi, entrambi vicini a Francesco Rutelli e a Matteo Renzi, hanno gelato il Campidoglio sostenendo che «Roma non è pronta, serve una cabina di regia». Anzaldi è andato anche oltre: «Io ero con Rutelli nel Giubileo del 2000, è un lavoro ciclopico, noi avevamo un commissario straordinario e una struttura che lavorava solamente per quello. Adesso gli ospedali sono in tilt e le strade fanno schifo, la città non è stata in grado di controllare quattrocento tifosi olandesi figuriamoci u nGiubileo». Così, i rumors si intensificano ora dopo ora e danno proprio l’ex sindaco, Francesco Rutelli, in corsa per guidare la «cabina di regia». Ipotesi , al momento, che il Campidoglio non commenta: «Ci sarà un tavolo al quale parteciperanno Comune, Regione, governo e Vaticano».

>>>ANSA/IL PAPA SI DIMETTE, SENTO IL PESO, PENSO AL BENE DELLA CHIESA
E le prime stime per le opere confermano il giudizio:

Servirebbero duecento milioni per potenziare il contratto di servizio con Trenitalia (più treni,più corse), altri trecento per autobus e manutenzione straordinaria della metro; cento milioni per le strade: pedonalizzazione dei Fori e altri percorsi dedicati ai fedeli, a piedi o in bici. Più le spese per pulizia della città, accoglienza, ospedali. «Il Giubileo — sostiene Marino — farà fare un grande balzo al Pil. Quindi tutti si concentrano sulle centinaia di milioni che occorrono per viabilità e infrastrutture, evidentemente non pensano ai miliardi di euro che arriveranno…».

Leggi sull’argomento: Quanto ci costerà il Giubileo 2015?