Fatti

"Uccisa per un rifiuto, ma non è stato il marito", parla la madre di Alice Neri

neXt quotidiano|

Alice Neri

Per il momento non ci sono certezze. Manca un movente, manca la ricostruzione delle ultime ore di vita di Alice Neri. E mentre le forze dell’ordine e gli inquirenti cercando di capire cosa sia accaduto alla donna di 32 anni prima di essere ritrovata – con il corpo carbonizzato – nel bagagliaio della sua automobile nel mezzo delle campagne di Fossa di Concordia (nel Modenese), la madre della vittima sostiene che l’unico motivo che possa aver portato a quel macabro omicidio (con tanto di distruzione del cadavere) sia da ricondurre dal rifiuto della figlia a fare qualcosa.

Alice Neri, le ipotesi sull’uccisione della donna nel Modenese

Per il momento, mentre si cerca di ricostruire cosa sia avvenuto tra giovedì scorso e venerdì, risultano iscritti nel registro degli indagati il marito della 32enne che viveva a Ravarino (Modena) e quell’amico con cui si era recata in un bar della zona. Gli inquirenti, però, hanno precisato che l’apertura di un fascicolo nei confronti dei due sia il classico “atto dovuto”, per permettere ai due uomini di difendersi da eventuali accuse (che, per il momento, non sono state mosse contro di loro). Ma cosa è successo ad Alice Neri? Perché è stata uccisa?

“L’unico motivo possibile è che mia figlia abbia rifiutato qualcosa che non voleva fare, abbia detto di ‘no’, e questo ha fatto partire l’embolo a qualcuno. Che l’ha ammazzata e bruciata, per non farmela vedere più l’ultima volta nemmeno da morta”.

A parlare, come riporta il quotidiano La Repubblica, è la madre della 32enne. Secondo lei, dunque, quell’azione delittuosa e omicida è figlia di un rifiuto da parte di Alice Neri. E la donna non ha dubbi sull’innocenza del genero che, tra le altre cose, aveva denunciato la scomparsa della moglie venerdì mattina non avendola vista tornare giovedì sera nella casa di Ravarino:

“Spero che si trovi chi ha fatto questa crudeltà a una ragazza solare, felice, una mamma di famiglia. Non c’era nulla di nascosto, mia figlia non aveva amanti. Mio genero non c’entra. Un folle ha deciso di eliminarla”.