Fact checking

Tragedia a Trento! Il candidato grillino delle discoteche non ce la fa

Come dobbiamo interpretare questo voto dissennato degli abitanti di Trento? Forse come un’apologia dell’antimeritocrazia delle discoteche? Come un omaggio ai poteri forti della disco-music (prima ti amo e poi ti odio e poi ti apprezzo?)? Come un chiaro segnale nei confronti delle istituzioni massoniche? Non si sa. Quello che è certo è che Tommaso Cramerotti, candidato del MoVimento 5 Stelle alle elezioni comunali già diventato un cult per il suo video condito di bestemmioni in cui se la prendeva con i poteri forti perché non era abbastanza elegante per entrare in discoteca, non ce l’ha fatta.

TRAGEDIA A TRENTO: CRAMEROTTI NON CE LA FA

E questo, come disse la buon’anima di Talleyrand, è più che un delitto: è un errore. Cramerotti è diventato una star dell’Internet grazie al video che vedete qui sopra in cui bestemmia e si incazza perché non lo hanno fatto entrare in una discoteca. Nel video, hostato su Youtube dall’utente Filippo Orlando, Cramerotti in un minuto e dodici secondi dice che bisogna riprendersi “le istituzioni, il parlamento, i locali” (e qui forse intende le discoteche), e fa tutto un discorso molto trascinante sulla meritocrazia che evidentemente è tradita nelle entrate delle discoteche che frequenta lui. Ma cosa è successo dopo questo legittimo sfogo alle elezioni comunali di Trento? Il sindaco uscente di Trento Alessandro Andreatta è stato confermato primo cittadino alle elezioni comunali che si sono svolte ieri. Dai primi dati ufficiosi, pubblicati sul sito della Regione, il primo cittadino di centrosinistra è stato confermato al primo turno con il 53,7% dei voti. Ad appoggiarlo Partito autonomista trentino tirolese, Partito democratico del Trentino, Cantiere civico democratico, Verdi ecologisti e civici Trento. Lo sfidante di centrodestra Claudio Cia, sostenuto da Lega Nord Trentino, Civica trentina, Forza Italia, Progetto trentino, Fdi/An, si è fermato al 31,0%. Paolo Negroni del Movimento 5 Stelle ha raccolto l’8,4%, Antonia Romano dell’Altra Trento a Sinistra il 4,5% e Paolo Primon, di Popoli Liberi Freie Völker Trentino Südtirol il 2,4%.

Cramerotti e la bestemmia come sfogo interiore: video

E L’EROICO CRAMEROTTI?

E all’eroico Cramerotti com’è andata? Male, molto male. Con 91 sezioni scrutinate su 97 infatti i voti di preferenza per il nostro eroe sono stati appena 13:
tommaso cramerotti trento
Ora le cose sono due. O le rimanenti sei sezioni si riducono a un plebiscito di voti per il nostro eroe, oppure lui è fuori dal consiglio comunale. E questa è una vergogna che i cittadini di Trento dovranno portare per tutta la vita come uno stigma. Non si interrompe un’emozione!