La macchina del funky

Tosi espulso domani dalla Lega?

Massimiliano Fedriga, triestino e capogruppo della Lega a Montecitorio, dice a Repubblica che ormai Flavio Tosi è sull’orlo dell’espulsione.

Ma se Tosi si candida non avete paura di perdere il Veneto?
«Guardi che gli elettori sono molto più intelligenti di quel che pensano i politici. I veneti non voteranno il simbolino di partito, ma un governatore che in questi cinque anni ha lavorato benissimo».
La Moretti, candidata del Pd, si dice certa di vincere. Proprio nessun timore?
«Tutte le competizioni mettono un po’paura. Ma noi partiamo bene, anzi benissimo. Proprio perché c’è Zaia. E lasciamo perdere il Moretti-pensiero: per lei il fare politica delle donne è andare dall’estetista ogni settimana…».
Tornando a Tosi, lunedì scatterà l’espulsione?
«Non so dare una risposta tecnica, non sono esperto di regolamenti interni. Comunque immagino di sì».
Ci saranno scossoni nei gruppi parlamentari…
«Sono sicuro di no».
Ci sono già due deputati e due senatrici pronti ad andarsene. E anche qualche dubbioso.
«Se così fosse vadano pure. L’ho detto,non tratteniamo nessuno».

walter rizzetto meloni lega
E intanto, fa sapere sempre Repubblica, l’addio di Tosi prepara quello di altri:

Tra i veneti di un qualche peso, (oltre a tutti i leghisti che amministrano Verona) lo seguiranno i consiglieri regionali Matteo Toscani, vicepresidente dell’assemblea, e Luca Baggio, presidente della Liga veneta, che hanno già formato un nuovo gruppo consiliare. E di sicuro l’assessore regionale Daniele Stival. Poi c’è un plotoncino di parlamentari, tutti veneti. Almeno cinque, tra Camera e Senato, ma ci sono anche alcuni dubbiosi. Non moltissimi, ma neppure pochi, se si considera che a Roma la Lega conta su 35 eletti. A Montecitorio sono 17, e quelli pronti ad andare con Tosi sono due: il primo è il vicepresidente vicario del gruppo, Matteo Bragantini; l’altro si chiama Roberto Caon. Il gruppo parlamentare così è a rischio. Seguiranno il sindaco anche due senatrici venete: Patrizia Bisinella, che di Tosi è la compagna, ed Emanuela Munerato, l’operaia che si una volta si presentò a Palazzo Madama con la tuta blu.