Politica

Toninelli e l’importante problema dei risciò a Roma

Una importante segnalazione su “problema che riguarda i risciò a Roma: mezzi a vocazione turistica che oggi sono inquadrati come ncc”. In effetti è proprio questa la priorità dei trasporti pubblici a Roma: non il servizio assente, ma i risciò presenti

roma toninelli risciò

La parola d’ordine è “priorità”. Per Roma una priorità sarebbe avere la città non in emergenza igienica per la monnezza e la nulla manutenzione del verde pubblico mentre quei poveracci dei suoi cittadini vengono presi per il culo con l’obbligo di pagare una delle tariffe rifiuti più alte d’Italia. Oppure, visto che siamo in tema di trasporti, una priorità dovrebbe essere l’avere un servizio di trasporto pubblico decente visto che nonostante il concordato l’ATAC va ancora da cani.

Toninelli e l’importante problema dei risciò a Roma

E invece no. Dal sempre ottimo Danilo Toninelli apprendiamo su Twitter che è arrivata dall’ottima sindaca Virginia Raggi una importante segnalazione su “problema che riguarda i risciò a Roma: mezzi a vocazione turistica che oggi sono inquadrati come ncc”. In effetti è proprio questa la priorità dei trasporti pubblici a Roma: non il servizio assente, ma i risciò presenti.

danilo toninelli risciò roma

Per quanto riguarda i risciò, la sindaca Raggi ne ha vietato la circolazione nel 2017 con un’ordinanza che è stata in seguito bocciata dal tribunale amministrativo regionale. Successivamente le carrozzelle a pedali gestite da ex detenuti di una cooperativa che lavorava al loro reinserimento a partire da un progetto della Giunta Alemanno erano state oggetto di una bozza di delibera al vaglio della commissione mobilità e che non ha mai visto la luce. Insomma, ci stavamo preoccupando proprio. Per fortuna adesso arriva Toninelli.

Leggi sull’argomento: Le accuse a Marattin di aver alzato le mani contro un deputato M5S