Economia

I superpremi ai manager di ATAC e AMA

atac ama premi manager

Il Giornale pubblica oggi un’interessante tabella riepilogativa che mostra redditi lordi annuali e premi di risultato dei manager dell’azienda dei trasporti romana ATAC e della municipalizzata dei rifiuti AMA. L’ATAC negli ultimi tre anni ha ridotto il numero dei dirigenti mentre gli stipendi sono rimasti a livelli importanti: da 70mila a 200mila euro più premi di risultato fino a 40mila euro per i cinquanta superstiti alle molteplici riorganizzazioni aziendali. I premi di risultato invece sono legati ad obiettivi interni aziendali (per la maggior parte conosciuti soltanto alla dirigenza), quindi è ingiusto paragonare gli emolumenti alla tragica situazione degli autobus e delle metro romane in un’azienda ormai sull’orlo del fallimento. Scrive il Giornale:

Per l’utente medio è difficile capire, pescando a caso nell’elenco dei dirigenti, come si possa corrispondere un premio di 30mila euro al responsabile della Metro C, un’opera monca, non collegata al resto della rete metropolitana. Oppure 20mila al responsabile del Servizio prevenzione della corruzione. Oppure 17mila al responsabile dei mezzi di superficie, cioè di veicoli come il bus che quest’estate è andato a fuoco con i passeggeri a bordoo il tram che si è fermato perché non riusciva a superare una salita e ha dovuto far scendere i passeggeri.
I tagli ci sono stati, ma fin qui sono andati al passo con la velocità dei bus: andatura lumaca. Il tutto mentre l’azienda ha ancora oltre un miliardo di debito e ancora due anni fa assumeva 421 persone a fronte di 407 dipendenti fuoriusciti, nonostante gli 11.900 dipendenti, con un costo del lavoro pari al 64% del fatturato, cioè quasi il doppio dei ricavi che arrivano dai biglietti. Almeno all’Ama, l’azienda che raccoglie la spazzatura, a fronte di debiti e disservizi che in estate hanno toccato punte allarmanti, hanno solo una ventina di dirigenti e hanno la decenza di non pagare loro i premi di risultato.

premi manager atac ama
I premi ai manager di ATAC e AMA (Il Giornale, 4 ottobre 2016)

Leggi sull’argomento: L’ATAC sull’orlo del fallimento