Trend

I due palloni in campo al momento dell’azione che ha portato al rigore per l’Inghilterra | VIDEO

La Nazionale inglese vola in finale di Euro 2020 dove incontrerà l’Italia. Ma ci sono grandi polemiche per le decisioni arbitrali prese dal direttore di gara durante i tempi supplementari

Sterling

Una vittoria sofferta arrivata solamente ai tempi supplementari, con annesse polemiche. Così l’Inghilterra di Gareth Southgate ha ottenuto il pass per la finale di Euro 2020 contro l’Italia. Un successo “macchiato” da un paio di decisioni arbitrali rivedibili (per usare un eufemismo) che hanno reso il minuto 104 decisivo. Il grande protagonista è stato l’attaccante del Manchester City Raheem Sterling che si è procurato un calcio di rigore (prima sbagliato, poi ribadito in rete da Harry Kane) a dir poco generoso. Ma quell’azione che ha portato al tiro dagli 11 metri è viziata da un altro episodio contestatissimo.

Il “tuffo” di Sterling, i 2 palloni in campo e l’Inghilterra vola in finale

Come si può vedere dalle immagini, all’inizio dell’azione che si rivelerà decisiva per l’Inghilterra, l’esterno offensivo britannico punta con decisione Mahele e riesce a superarlo sulla fascia destra con una serie di finte e dribbling. Ma, prima di entrare in area di rigore si vede un secondo pallone in campo. Un fatto non di poco conto visto che i regolamenti arbitrali impediscono lo svolgimento dell’azione in caso di doppia sfera sul manto erboso. A volte, i direttori di gara interpretano questa regola in maniera molto elastica, ma in questo caso era necessario bloccare l’azione.

Il motivo? Il secondo pallone in campo si trova nella zona in cui si sviluppa quell’azione e Raheem Sterling passa a pochissimi metri dalla seconda sfera. Insomma, l’azione – che poi si è rivelata decisiva – doveva essere bloccata dal direttore di gara Danny Makkelie e non ci sarebbe stata alcuna polemica. Ma non finisce qui, perché qualche istante dopo ecco che a quell’errore se ne aggiunge un altro.

L’arbitro olandese (coadiuvato anche dagli assistenti e dai colleghi impegnati nella sala Var) ha deciso di assegnare questo calcio di rigore anche se il tocco su Raheem Sterling non pare essere così evidente. Il resto è storia: Harry Kane si presenta sul dischetto, si fa ipnotizzare da Kasper Schmeichel, ma poi si fa trovare pronto sulla ribattuta. È il gol decisivo e l’Inghilterra elimina la Danimarca e conquista un posto in finale. Contro l’Italia.