Fatti

Sterilgarda e il comunicato sul green pass per i lavoratori che ha fatto impazzire i no-vax

neXt quotidiano|

sterilgarda green pass lavoratori

Non solo ristoranti e locali: adesso anche l’azienda Sterilgarda ha dovuto subire gli attacchi no-vax per un comunicato che ha inviato ai propri dipendenti. Da settembre chi è senza green pass rischia lo stipendio

Sterilgarda e il comunicato sul green pass per i lavoratori che ha fatto impazzire i no-vax

Sterilgarda, una delle più importanti aziende del settore agroalimentare del Mantovano, è il quarto produttore di latte in Italia e conta circa 350 dipendenti, ha inviato ai suoi lavoratori una lettera che annunciava la linea dura sul green pass: da settembre chi non ne è in possesso perché non vaccinato sarà destinato a mansioni differenti in modo “da escludere rischi di contagio per contatti con altri dipendenti”. E se non fosse possibile “il lavoratore non verrà ammesso in azienda con sospensione della retribuzione sino alla ripresa dell’attività lavorativa”. Insomma potrebbe rimanere senza stipendio. “È convinzione della società — si legge nella lettera — che gli strumenti di contenimento della pandemia, in primis i vaccini, siano e saranno fondamentali per evitare la reintroduzione di misure restrittive. Tutelare l’azienda dai rischi biologici rientra tra gli obblighi del datore in tema di sicurezza sul posto di lavoro. La normativa in vigore prevede già, per molte categorie di lavoratori, la somministrazione obbligatoria di vaccini quali quello contro il tetano, contro l’epatite B o il vaccino antitubercolare. A ciò si aggiunga che la sottoposizione alla vaccinazione costituisce anche uno strumento etico di rispetto e tutela dei lavoratori e delle loro famiglie, oltre che di tutti coloro che si trovano a dover già convivere con situazioni patologiche incompatibili con la somministrazione del vaccino, rimanendo pertanto soggetti esposti al contagio in ambiente lavorativo”

sterilgarda green pass

Il passaggio sulla sospensione è diventato oggetto dell’ira no-vax. I contrari al vaccino hanno tradotto sospensione con licenziamento invitando a boicottare l’azienda e inondandola di messaggi negativi:


E, a fronte delle minacce di boicottaggio e dell’indegna gogna social, l’azienda è stata costretta a pubblicare un chiarimento. Nessuno verrà licenziato, come del resto era chiaro già dal primo comunicato:

NESSUNA MINACCIA! NESSUN LICENZIAMENTO!
Sterilgarda smentisce le interpretazioni errate nate dal proprio comunicato di ieri.
L’Azienda mira a salvaguardare solo la salute e il posto di lavoro dei propri dipendenti, con l’impegno ad aprire un tavolo di confronto con Sindacati e Medico del Lavoro, senza alcuna imposizione né minaccia.

sterilgarda green pass lavoratori

Nessuno ha mai parlato di licenziamento. E nonostante la shitstorm l’azienda sta icevendo il plauso di tantissime persone: