Politica

Sondaggi politici: la Lega scende, il PD sale

neXt quotidiano|

sondaggi politici oggi lega 7 aprile 2021

I sondaggi politici di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera fanno il punto sul consenso delle forze politiche rispetto a un mese fa. Se Conte e Letta hanno fatto crescere Movimento 5 Stelle e Partito Democratico la Lega di Matteo Salvini, pur rimanendo il primo partito, perde mezzo punto.

Sondaggi politici: la Lega scende, il PD sale

Ecco cosa spiega Pagnoncelli che sottolinea come la percentuale degli astensionisti sia comunque il primo partito dei sondaggi:

Gli orientamenti di voto fanno registrare una sostanziale stabilità per i partiti di centrodestra, a fronte di un aumento di M5S e Pd. In dettaglio, la Lega si conferma al primo posto con il 22,5% (-0,5% rispettoafebbraio) delle preferenze, seguita dal Pd che si attesta al 20,3% (+1,3%) e dal M5S al 18% (+2,6%) che scavalca FdI, stabile al 17,2%, come pure stabile risulta Forza Italia con il 7,6%. Tra le forze minori si segnalano il sorpasso di Azione (2,7%) su Italia viva (2,2%), l’aumento del divario tra Sinistra italiana (2%) e Articolo 1 (1,2%) dopo la «separazione», e la flessione di + Europa (1,5%), dopo l’uscita di Emma Bonino. Va sottolineato che la quota di astensionisti ed indecisi si mantiene molto elevata (40,8%).

sondaggi politici oggi lega pd

ìCresce il distacco tra centrodestra e centrosinistra, con la coalizione Lega-Fi e Fdi al 51.5% (+0.5%) contro il 36.5% di un centrosinistra senza l’ex alleato Italia Viva (-1.5%). È questo uno dei dati che emerge invece dal sondaggio, realizzato per Porta a Porta, da Antonio Noto di Noto sondaggi rispetto alla rilevazione precedente del 18 febbraio. Nel dettaglio il Pd a guida Letta si colloca al 18%, perdendo l’1% rispetto al febbraio, sale di due punti il M5S (16.5%), Leu guadagna mezzo punto ottenendo il 2%. Il totale delle forze di centrosinistra è di 36.5% con una perdita dalla precedente rilevazione di 1.6%. Nell’area di centrodestra i principali partiti risultano stabili: la Lega al 24.5%, Fdi al 16.5%, Forza Italia al 6.5%, Cambiano di Toti al 2%. Cresce ‘Noi con l’Italia’ di mezzo punto arrivando al 2%: Per le forze non coalizzate Azione di Calenda cederebbe mezzo punto fermandosi al 3%. Italia Viva di Renzi otterrebbe il 2.5% (-1%); i verdi crescerebbero di mezzo punto arrivando all’1.5% e La Sinistra risulterebbe stabile al 1.5%