La macchina del funky

Silvia Virgulti: la comunicatrice dei grillini spiega come usare i migranti

Jacopo Iacoboni sulla Stampa di oggi parla di un documento interno ad uso dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle e redatto da Silvia Virgulti, che fino a qualche tempo fa era in competizione con Ilaria Loquenzi per il ruolo di capo della comunicazione dei grillini prima del voto dei parlamentari che prima ha sfiduciato la Loquenzi e poi l’ha confermata dopo la riflessione imposta da Casaleggio. Dello scontro interno nel MoVimento sul caso Loquenzi-Virgulti era stato proprio Iacoboni a parlare per primo sulla Stampa. E il documento leakato oggi sulla Stampa sembra la normale continuazione della guerricciola scatenata tra i grillini a colpi di dossier. Cosa dice il documento?

«L’argomento immigrazione suscita molte emozioni,tra cui in primis paura e rabbia. Per questo, in tv iniziare ad argomentare o spiegare trattati o proporre soluzioni più o meno realistiche è inutile, perché le persone sono in preda alle emozioni e sentono minacciate loro stessi e la loro famiglia; non si può pretendere che seguano un discorso puramente razionale». La conclusione è cinica, consiglia di puntare tutto sul «ricalco emotivo»: «Diamo sfogo a rabbia+paura». E ancora, parlando della tristissima vicenda dei migranti bloccati a Ventimiglia: «Questa storia di Ventimiglia può farci gioco per ritirare fuori il temano euro e no Europa dei burocrati. Gli italiani si sentono soli, la Francia ci sta schiacciando, è l’evidenza che l’Ue non ci dà alcun supporto, sia in ambito economico, sia in ambito sociale, possiamo legarci il nostro referendum!».

ilaria loquenzi silvia virgulti
Ilaria Loquenzi con Silvia Virgulti nella foto profilo su Facebook

Spiega Iacoboni:

Chi utilizza in modo così spregiudicato il problema dei migranti e il caso-Ventimiglia, dentro il M5S? La donna più potente in questo momento dentro il Movimento; formalmente è solo una consulente di comunicazione, la coach tv, quella che sta istruendo i parlamentari- con una serie di «schede comunicative» scritte, con le frasi evidenziate in giallo – su come devono esprimersi in tv sui temi di attualità. Immigrati, scuola, taglio delle tasse del premier («Renzi vuole le urne piene e la Merkel felicemente ubriaca»):ma chi è questa donna, che propone scelte così crude e sponsorizza alla Casaleggio le nomine da fare, e quale metamorfosi sta avvenendo nel Movimento?
Si chiama Silvia Virgulti, è una quarantenne della provincia di Parma e, fin dal suo arrivo a Roma, si è fatta notare. Laureata in glottologia a Vienna, racconta di avere un master in economia alla Bocconi, ma se ne hanno pochissime tracce in giro,e moltissimi dei link che riportano a lei su Internet risultano cancellati. Parla quattro lingue (è certificato) ha legami professionali con Canada e Stati Uniti (i legami nordamericani la avvicinano al cofondatore del M5S), e è arrivata a Roma mandata direttamente da Milano.

Leggi sull’argomento: Ilaria Loquenzi confermata: Casaleggio vince ancora contro i deputati