Opinioni

Carlo Sibilia torna a far danni

Se esistesse il titolo di politico gaffeur dell’anno, Carlo Sibilia guiderebbe con ogni probabilità la classifica. Nel nostro personalissimo cartellino gli andrebbe attribuito senza alcun dubbio il titolo per gli anni 2013, 2014, 2016 e 2017. Più complessa sarebbe l’assegnazione del premio nel 2015. In quell’anno, infatti, ci fu il clamoroso post del senatore Vito Crimi che aveva scoperto che camminando scalzi in un appartamento le piante dei piedi si sporcano. In altre parole aveva scoperto la polvere sul pavimento.

carlo sibilia allunaggio fake moon landing hoax - 5

Il 2018 è stato un anno durissimo per Carlo Sibilia, le straordinarie performance del ministro Danilo Toninelli e del sottosegretario Laura Castelli, lo hanno senza dubbio messo in secondo piano. Sono loro che con ogni probabilità si contenderanno il premio per l’anno in corso. Sabato 15 dicembre, tuttavia, il nostro sottosegretario all’interno scrive su Facebook e su Twitter una riflessione che lo rimette di diritto in corsa, almeno per la terza piazza. Ecco il testo.

Mario Draghi :«La possibilità di STAMPARE MONETA per finanziare il deficit non è stata considerata neanche dai Paesi che fanno parte del mercato unico (Ue, ndr) ma non sono parte dell’euro».

STAMPARE MONETA se lo dice Draghi si può, se lo dicono altri “ignorante, idiota, folle”

Si tratta di una parte del discorso tenuto dal governatore della BCE Mario Draghi alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in occasione del conferimento di una laurea Honoris causa. Chiunque tra i lettori abbia il pollice opponibile avrà capito che Mario Draghi non stava criticando i paesi UE non appartenenti all’eurozona che non stampano moneta per finanziare il deficit. Al contrario stava sottolineando la follia delle istanze sovraniste, le quali, infatti, non sono seguite neanche da quegli stati che potrebbero farlo. Sibilia, invece, interpreta quelle parole come un invito ad attuare politiche di questo tipo. Forte della presunta identità di vedute con Draghi, Sibilia si lamenta del fatto che quando in passato altri hanno sostenuto queste idee (che Draghi non si sogna di sostenere) sono stati definiti “ignoranti”, “idioti” e “folli”, già… “ignoranti”, “idioti” e “folli”… (qui ci starebbe stata una battuta ma l’autore ha deciso di auto censurarsi).

Andiamo oltre, molti utenti hanno fatto notare al sottosegretario al ministero dell’interno che aveva preso un granchio grande come l’oceano Pacifico, ma Sibilia non ha fatto una piega. Addirittura ha dato del saccente a un utente di Facebook che cercava di spiegargli il senso delle parole del governatore della BCE. Non vorremmo sembrare saccenti anche noi, ma siamo piuttosto certi che Mario Draghi non sia un sostenitore del finanziamento dei deficit con la stampa di moneta, anzi, ne siamo assolutamente sicuri.

Leggi sull’argomento: Il Giornale e i Di Battista che non pagano i lavoratori

Elio Truzzolillo

Elio Truzzolillo, nato il 24/06/1972,laureato in Economia. Segue con passione la politica italiana e il mondo delle fake news.