Sport

“Sì a simboli arcobaleno all’interno dello stadio di Budapest”: il passo avanti dell’Uefa contro l’Ungheria

“La Uefa desidera chiarire che non ha bandito alcun simbolo arcobaleno dalla fan zone di Budapest e che la fan zone è sotto la responsabilità delle autorità locali. La Uefa, al contrario, accetterebbe molto bene qualsiasi simbolo del genere nella fan zone”.

Non ha fatto colorare l’Allianz Arena con i colori dell’arcobaleno, ma almeno ora l’Uefa ha detto all’Ungheria di no. Tutto questo dopo che ai tifosi olandesi che visitavano una fanzone di Euro 2020 a Budapest, in Ungheria, è stato impedito di esporre le bandiere arcobaleno, sebbene la Uefa abbia negato di vietare il simbolo, sostenendo invece che tali aree “sono di responsabilità delle autorità locali”. La Uefa ha aggiunto di aver incaricato la Federcalcio ungherese di consentire “simboli color arcobaleno” nella Puskas Arena per la partita degli ottavi di finale tra Olanda e Repubblica Ceca di domenica. Ci sono state notizie nei media olandesi prima della partita secondo cui le guardie di sicurezza hanno detto ai fan di non mostrare la bandiera arcobaleno. Alcuni tifosi olandesi hanno portato le bandiere arcobaleno a Budapest per protestare contro una legge ungherese recentemente introdotta che vieta la promozione o la rappresentazione dell’omosessualità o il cambiamento di genere.

Domenica ci sono state notizie diffuse nei media olandesi, come il quotidiano De Telegraaf e Nu, secondo cui le guardie di sicurezza a Budapest avevano confiscato bandiere arcobaleno ad alcuni tifosi olandesi. Sui social media, alcuni fan hanno affermato che gli era stato detto di consegnare o mettere via le loro bandiere arcobaleno. La Uefa ha pero negato di aver vietato la bandiera arcobaleno a Budapest e ha invece affermato che “le autorità locali” erano incaricate di controllarle.

“La Uefa aveva informato la Federcalcio ungherese che i simboli color arcobaleno non sono politici e che in linea con la campagna Equal Game della Uefa che mira a combattere qualsiasi tipo di discriminazione, anche contro la comunità LGBTQI+, tali bandiere saranno ammesse allo stadio. Contrariamente a quanto riportato dai media olandesi, la Uefa desidera chiarire che non ha bandito alcun simbolo arcobaleno dalla fan zone di Budapest e che la fan zone è sotto la responsabilità delle autorità locali. La Uefa, al contrario, accetterebbe molto bene qualsiasi simbolo del genere nella fan zone”.