Attualità

Sei bambini su 10 in auto senza seggiolino

neXt quotidiano|

seggiolini antiabbandono obbligatori

L’Istituto superiore di sanità, nell’ambito del progetto Ulisse, ha svolto un’indagine sui dispositivi di sicurezza stradale monitorando il 17% delle auto circolanti in Italia e 28 città. Dalla foto scattata dall’Iss, emerge che, fra gli automobilisti oggetto dell’indagine, solo il 44,1% usa i seggiolini quando trasporta i bambini in automobile. Le soluzioni degli italiani sono le più disparate: c’è chi affida i piccoli alle braccia del passeggero, spesso accanto al guidatore. Chi li lascia sul sedile posteriore, agganciati alla cintura per adulti. Senza valutare il rischio cui i bambini sono esposti, anche in caso di tragitti brevi. E c’è da domandarsi cosa succederà a marzo con l’applicazione delle multe per la mancata installazione degli allarmi antiabbandono del bebè se già tante infrazioni vengono commesse su norme di vecchia data. Spiega il Corriere:

I ricercatori coordinati dall’epidemiologo Marco Giustini sono scesi in mezzo al traffico, piazzandosi nei paraggi di incroci stradali (urbani ed extraurbani) per osservare il comportamento dei conducenti in fase di rallentamento della velocità e riportare su una app quanto hanno visto. I risultati sono stati sorprendenti. Sui seggiolini l’Italia non è diligente, in compenso ha vinto la sfida del casco, il cui obbligo per gli adulti è in vigore dal 1992 dopo aver interessato solo i minorenni.

dispositivi sicurezza italia
I dispositivi di sicurezza in Italia (Corriere della Sera, 19 dicembre 2019)

Negli oltre 37mila casi rilevati dai ricercatori, lo indossavano la quasi totalità dei motociclisti, 100% al nord, 99,6% al centro e 94% al sud che si è preso la sua bella rivincita rispetto al passato. C’è stata una decisa presa di coscienza. Differenze profonde restano invece nell’impiego delle cinture di sicurezza anteriori. Anche gli automobilisti del nord non sono sufficientemente diligenti, la percentuale di chi le indossa si ferma all’82,6% contro il 67% del centro e il 36,3% del sud. Le cinture di sicurezza posteriori rimangono quasi sconosciute
e residuali.

Leggi anche: Chi sono i 64 eletti che hanno chiesto il referendum sul taglio dei parlamentari