Politica

«Se saltano le assunzioni della scuola è colpa di SEL e M5S»

“Ci sono opposizioni che hanno presentato oltre 3mila emendamenti al ddl scuola. Sel e M5s hanno detto che non li ritireranno e così metteranno a rischio le assunzioni di 100mila precari, che non potranno essere assunti per colpa loro”. Lo dice il ministro Maria Elena Boschi a L’Intervista di Maria Latella, dove parla dei temi dell’attualità politica come il Family Day: “Quella piazza va ascoltata, ha chiesta più attenzione per la famiglia e ci sarà ascolto. Ma ci sono anche tante coppie omosessuali che meritano di essere ascoltate e meritano diritti. Se si lavora con buona volontà si trova una soluzione , se ci si limita a dividere la soluzione è più difficile”.
 
SE SALTANO LE ASSUNZIONI DELLA SCUOLA COLPA DI SEL E M5S
E ancora, sui voti al PD e le difficoltà nei sondaggi: – “Prima dicevano che nel Pd c’e’ dittatura, ora dicono che c’e’ il tracollo solo perche’ qualche sondaggio ci da’ al 32%. Ma come prima non c’era dittatura, ora non c’e’ nessun crollo”. “Se anche fosse vero che oggi il Pd ha perso 9 punti e quindi si trova al 32% ricordo che per il nostro partito questa percentuale era inimmaginabile quando c’era un’altra dirigenza”. “Il problema – ha sostenuto Boschi – è più quando il Pd discute al proprio interno rispetto a quando parla con i cittadini. I nostri militanti, volontari, stanno lavorando per il nostro partito perche’ credono nel Pd come soluzione per i problemi del paese. Bisogna smettere di farci del male come e’ capitato, ci sono esempi del passato… Ad esempio lo hanno dimostrato altre dirigenze quando hanno perso le regionali”. Si riferisce a Massimo D’Alema?. Boschi risponde senza pronunciare il nome dell’ex premier che si dimise dopo la sconfitta alle regionali: “Ci sono stati risultati diversi rispetto ad oggi…” si limita a dire la ministra.
 
LA RISPOSTA DI SEL
Non tarda ad arrivare la replica di SEL.  – “La ministra Boschi dovrebbe vergognarsi. Questo governo imbroglia gli italiani. Abbiamo chiesto a più riprese di stralciare la questione dei precari con un decreto che voteremmo anche domani senza emendamenti, così possiamo assumere gli insegnanti”, dice il coordinatore Nicola Fratoianni.  “Alla ministra Boschi dico che alla vergogna non c’è limite. Se il governo continua a scaricare sulle opposizioni e sul loro legittimo lavoro, quello di fare emendamenti e contribuire al dibattito, la repsonsabilità di un’eventuale mancata assunzione” dei precari “imbroglia gli italiani. Se vogliono possono farlo, è tutto nelle loro mani”, spiega Fratoianni replicando, a margine dell’assemblea di Possibile.