Politica

Parlateci di come le Sardine hanno stracciato Salvini a Bibbiano

Oltre 3000 persone, contro il migliaio raccolto dall’ex Ministro dell’Interno, a Bibbiano per i due raduni. Santori addirittura dice che hanno vinto “7 a 0. Noi in piazza sette volte più della Lega”

bibbiano sardine salvini

La sfida Sardine-Salvini a Bibbiano finisce con un ko numerico. In un clima di totale contrapposizione ma senza nessun incidente, la cittadina reggiana simbolo dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’, per un giorno s’è divisa a metà, invasa dai media di tutta Italia: a Piazza della Repubblica, la Lega presenta sul palco alcuni familiari coinvolti dalla vicenda dei presunti affidi illeciti. A un centinaio di metri, a Piazza Libero Grassi, Mattia Santori di contro rilancia il suo messaggio anti-odio e anti-populista, sulle note di Bella Ciao.

Parlateci di come le Sardine hanno stracciato Salvini a Bibbiano

A conti fatti, dalle prime stime non ufficiali, la sfida numerica sembra essere stata vinta dalle sardine, con oltre 3000 persone, contro il migliaio raccolto dall’ex Ministro dell’Interno. Santori addirittura dice che hanno vinto “7 a 0. Noi in piazza sette volte più della Lega”, attacca il portavoce bolognese. E poi, aggiunge, la piazza leghista “è costruita, qui ci sono persone vere. Lì c’è chi fa politica un giorno ogni cinque anni, qui sono sicuro che c’è gente che fa politica nella vita quotidiana. E evidente che non basta comprare quella parte del paese che viene in piazza solo perché ci sono le elezioni”.

sardine salvini bibbiano

Un palco inedito quello allestito dalla Lega: nessun simbolo di partito, ma solo una grande scritta che sarà il leit motiv di tutta la manifestazione “Giù le mani dai bambini!”. Salvini avverte in apertura che non si tratta di un comizio tradizionale della Lega: “Questa non è una serata di partito, ma una serata che dovrebbe riunire tutte le persone perbene perchè quando si tratta di difendere i bambini dovremmo essere tutti uniti”, dice annunciando la presenza sul palco “della mamma del piccolo Tommy, il bambino di 18 mesi rapito e ucciso da tre bestie e una di quelle bestie è già in permesso premio”.

Lo scontro di piazze Salvini-Sardine

Salvini ha parlato anche della piazza delle Sardine: “Dispiace che a qualche metro di distanza da qui ci sia qualcuno pronto a fare polemica: il bene dei bambini – ribadisce – dovrebbe unire tutti”. Quindi, uno dopo l’altro, mamme e papà coinvolti nell’inchiesta si sono succeduti nel raccontare la loro vicenda.

lega bibbiano

Una mamma riferisce che una sua figlia “è diventata adottabile” e in seguito a questo trauma il padre, partigiano della zona, è morto. Un papà ha quindi esortato tutti, nel caso in cui ci i accorgesse di un problema nei vicini “di invitarli a prendere un caffè ma non parlare con i servizi sociali”.

– “Giu’ le mani dai bambini”, lo slogan della manifestazione Lega “è marketing strumentale di un caso giudiziario che da’ per scontato che non ci siano persone che tengono ai bambini. E’ evidentemente erroneo e strumentale”, ha detto Santori nell’altro palco.

“Hanno usato i bambini per una campana elettorale indegna, vergognatevi”, ha detto invece Stefano Bonaccini chiudendo al circolo Benassi la sua campagna elettorale per le regionali. “Salutiamo le sardine, oggi a Bibbiano erano tre quattro volte la piazza della Lega – ha detto ancora Bonaccini, seguito da un lungo applauso della platea – La comunita’ di Bibbiano e’ fatta di gente perbene e non meritava di essere messa al pubblico ludibrio”. Parlando poi del sindaco di Bibbiano indagato nell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’, Bonaccini ha voluto chiarire: “Un conto e’ l’accusa di abuso di ufficio e uno quella di abuso sui minori”.

Leggi anche: Il blitz di Salvini a Modena al negozio dei “nigeriani” che invece ha un proprietario italiano