Politica

Salvini: «Andrò in Parlamento a parlare dei presunti fondi alla Lega dalla Russia»

“Quello che mi chiedono, rispondo. Partendo dal presupposto che mi sembra siano dieci giorni che qualcuno parla del nulla, ognuno occupa il suo tempo come vuole”

salvini vaccini obbligatori - 2

Matteo Salvini apre alle richieste di riferire in Parlamento sui presunto fondi per la Lega dalla Russia. Durante una conferenza stampa in Prefettura a Genova, il vicepremier leghista, a chi chiedeva se avrebbe riferito sul tema, ha detto: “Quello che mi chiedono, rispondo. Partendo dal presupposto che mi sembra siano dieci giorni che qualcuno parla del nulla, ognuno occupa il suo tempo come vuole”. “In Parlamento – ha aggiunto Salvini – ci vado ogni settimana, fa parte del mio lavoro. E rispondo a quello che mi chiedono, su ogni scibile umano, sulle questioni piu’ varie e eventuali. Mi fanno domande su mafia, sull’immigrazione, sulla droga”.

Salvini: «Andrò in Parlamento a parlare dei presuni fondi alla Lega dalla Russia»

Salvini ha spiegato dunque che andrà in Parlamento e risponderà a quello che gli sarà chiesto e fin da adesso precisa che con la Russia “ci sono legami culturali innegabili, rivendicati, legittimi di cui sono fiero sostenitore, che nulla hanno a che fare con questioni economiche, rubli e petrolio”. “C’e’ un’inchiesta – ha concluso – che va avanti da mesi, e auguro buon lavoro. Figurati se io vado a influire sulle inchieste. È pieno di inchieste”.

Leggi anche: Come i padridioti sfruttano i bambini di Bibbiano per coprire la storia dei fondi russi alla Lega