Opinioni

E Salvini chiama Ciampi «traditore» nel giorno della sua morte

matteo salvini polizia

Oggi è morto Carlo Azeglio Ciampi, governatore della Banca d’Italia, presidente del Consiglio e della Repubblica. Matteo Salvini cerca di attirare l’attenzione su di sé in diretta su SkyTg24 sfruttando il decesso: «La morte è sempre una brutta notizia, di fronte alla quale si deve preghiera e cordoglio. Politicamente parlando Ciampi è uno dei traditori dell’Italia e degli italiani, come Napolitano, Prodi e Monti». Poi, non contento: di Carlo Azeglio Ciampi il leader della Lega dice ancora che “si porta sulla coscienza il disastro sulle spalle di 50 milioni italiani. Rispetto per la morte ma politicamente, come per Napolitano, lo considero – rincara – di uno da processare come traditore”.
matteo salvini polizia
Salvini ce l’ha con Ciampi perché lo accusa di essere uno dei padri fondatori dell’euro (vero) e quindi di avere per questo “tradito” l’Italia. Ciampi del resto fu contestato anche durante un intervento al Parlamento Europeo da Mario Borghezio ed altri leghisti per l’ingresso nella moneta comune. In Italia sono sempre i migliori che se ne vanno. I peggiori, purtroppo, restano.
EDIT: Sulla sua pagina Facebook Salvini reitera i concetti espressi su SkyTg24 appena appresa la notizia della morte di Ciampi. Curiosamente – chissà perché… – non usa però la parola “traditore”.
matteo-salvini-ciampi