Opinioni

Sagre e feste paesane

Si terrà anche quest’anno, in giusta concomitanza con il Mercoledì delle Ceneri, la Sagra della Mestizia e Disperazione Silenziosa di Montemurlo (PO)*. Come ogni anno, non ci saranno specialità gastronomiche e in generale non si mangerà, ma speciali gruppi di membri dell’organizzazione passeranno tra la folla per infilare in bocca ai distratti polvere e sabbia; non ci sarà musica, ma solo un vecchio sul palco che piange, con acustica pessima, e racconta smozzicati e tetri motivi del proprio rancore verso la vita e il mondo; e si getteranno in terra patate lesse un po’ marce, perché esse, schiacciate, ricordino a tutti il rumore dei sogni che non si realizzano e di vite che si scoprono di colpo inutili.
sagre
Il sindaco avrebbe voluto inoltre chiudere la kermesse con l’esibizione di una comica donna, ma gli hanno fatto notare che c’è un limite anche alla tristezza e che non bisogna fare del male alle persone. Ci saranno invece dei cani senza un certo numero di zampe.
Sì, PO. Che volete? È giusto. Andate via.