Attualità

Sabrina Pattarello: la maestra negazionista ricoverata in gravi condizioni per COVID

Sabrina Pattarello aveva manifestato in piazza, gridando contro la dittatura sanitaria. Ora il Covid l’ha duramente colpita, è nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Mestre

Sabrina Pattarello

Secondo quanto riportato da Il Gazzettivo, Sabrina Pattarello, la maestra negazionista di 45 anni che a fine dell’anno scorso era stata allontanata dalle elementari “Giovanni XXIII” di Treviso  perchè diceva agli alunni di non usare la mascherina e che il Covid non esiste, è stata ricoverata e intubata, in ospedale all’Angelo di Mestre, per una grave forma di Covid. E’ in terapia intensiva.

La docente è stato un personaggio ostile al dibattito pubblico sul Coronavirus, al punto da aver perso il lavoro. E’ stato uno dei pochi casi in Italia di maestra no-vax, pericolosa il doppio perchè si interfacciava con studenti molto piccoli. “Non esiste – aveva risposto la Pattarello in una manifestazione di no mask lo scorso gennaio – è tutto falso”. Come, a suo dire, erano falsi i numeri dei contagi: “Questi numeri servono solo per convincere a vaccinare il popolo. Vogliono vaccinare tutti e far diminuire la popolazione. È tutto falso!”.

Gridava contro la dittatura sanitaria, ora è ricoverata in gravi condizioni la maestra no mask Sabrina Pattarello

Il rientro in aula della maestra aveva causato una levata di scudi all’inizio dell’anno. I genitori dei suoi alunni fecero quanto possibile per evitare che un personaggio di questo genere insegnasse nulla ai ragazzi, forti della convinzione che un atteggiamento come quello non era decisamente propositivo per dei bambini che già erano soggetti ad una serie di richieste che non troppo erano confacenti alla loro età.

Aveva perso il lavoro e a darne l’annuncio fu proprio la preside della scuola, “Il contratto è stato risolto, mercoledì 13 è stato l’ultimo giorno della docente”, scrisse la dirigente Lorella Zauli. Ora naturalmente la speranza è che la docente possa presto stare meglio e tornare con forza in aula, sperando che offra ai ragazzi un punto di vista molto diverso. Fosse solo figlio della sua nuova esperienza.