Fatti

“Rousseau deve consegnare i dati degli iscritti”: il garante dà ragione al M5S

L’ormai datata diatriba tra Rousseau e il Movimento 5 Stelle per la lista con i dati degli iscritti potrebbe finalmente essere arrivata a una conclusione

rousseau deve consegnare dati iscritti m5s garante

L’ormai datata diatriba tra Rousseau e il Movimento 5 Stelle per la lista con i dati degli iscritti potrebbe finalmente essere arrivata a una conclusione. Dopo “il divorzio” l’associazione ha fatto melina finora per non consegnarli, per motivi di privacy, ma il Garante per la protezione dei dati personali ha dato ragione ai pentastellati.

“Rousseau deve consegnare i dati degli iscritti”: il garante dà ragione al M5S

Il Garante per la protezione dei dati personali ha ordinato all’Associazione Rousseau di consegnare al Movimento 5 Stelle “tutti i dati personali degli iscritti al Movimento”. Il provvedimento, ricorda il Garante in una nota, “è stato adottato d’urgenza all’esito dell’istruttoria avviata dal Garante dopo la segnalazione presentata dal Movimento 5 Stelle”. Dalla documentazione acquisita dall’Autorità, il Movimento 5S e l’Associazione Rousseau risultano essere, rispettivamente, titolare e responsabile del trattamento dei dati degli iscritti al Movimento. In base alla normativa sulla privacy, il responsabile, “su scelta del titolare del trattamento dei dati”, è tenuto a cancellare o restituire tutti i dati personali, “dopo che è terminata la prestazione dei servizi richiesti relativi al trattamento”. Questa disposizione, precisa il Garante, deve essere applicata in tutti i casi che regolano il rapporto titolare-responsabile. Ora Rousseau ha cinque giorni di tempo per ottemperare all’ordine:  in quanto titolare del trattamento il Movimento ha “diritto di disporre dei dati degli iscritti e di poterli utilizzare per i suoi fini istituzionali”, ha stabilito il Garante per la protezione dei dati personali. L’Associazione Rousseau “dovrà quindi consegnare Movimento5S, entro 5 giorni, i dati degli iscritti di cui l’Associazione risulti responsabile. Potrà invece continuare ad utilizzare i dati di quegli iscritti rispetto ai quali sia anche titolare del trattamento”.

 

rousseau addio m5s
Il post del divorzio di Rousseau al Movimento 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle ha commentato sulla sua pagina ufficiale su Facebook: “La pronuncia del garante della privacy sui dati degli iscritti al MoVimento 5 Stelle è chiarissima e va esattamente nella direzione da tempo da noi indicata: il titolare di quei dati e l’unico soggetto che può disporne per fini istituzionali è il MoVimento 5 Stelle stesso e nessun altro”, aggiugendo “Dispiace aver perso tempo a causa degli ostacoli che in maniera strumentale sono stati messi in campo da qualcuno per rallentare il processo di rifondazione del MoVimento a cui sta lavorando Giuseppe Conte e che la comunità del MoVimento 5 Stelle attende con impazienza”, proseguono i pentastellati, che concludono affermando: “Adesso attendiamo che l’associazione Rousseau ottemperi a quanto sancito dal Garante della Privacy restituendo i dati degli iscritti nei tempi stabiliti, ossia entro i prossimi 5 giorni. Siamo pronti alla ripartenza con entusiasmo e responsabilità”.