Economia

Come funziona la rottamazione delle cartelle Equitalia

come funziona la rottamazione delle cartelle equitalia 1

La rottamazione delle cartelle Equitalia sarà prorogata al 21 aprile. Il governo ha deciso che i contribuenti potenzialmente interessati avranno ancora un mese di tempo dopo gli ultimi dati forniti dall’agenzia, con gli sportelli presi d’assalto anche un paio d’ore prima dell’apertura degli uffici, il personale (dirigenti compresi) chiamati a fare gli straordinari e l’area riservata del sito che ha macinato record di accessi nelle ultime settimane. Si risparmierà dal 30 al 50 per cento delle somme complessivamente dovute. Si pagheranno solo le cifre iscritte a ruolo a titolo di capitale, cioè le imposte originariamente dovute, gli interessi legali e la remunerazione del servizio di riscossione, cioè l’aggio: non si pagheranno le sanzioni (che vanno dal 90 al 360 per cento) e gli interessi di mora. Contestualmente alla domanda saranno sospese le azioni di tutela nei confronti del contribuente e si potrà tornare nella disponibilità dei propri beni.

come funziona la rottamazione delle cartelle equitalia
come funziona la rottamazione delle cartelle Equitalia (Il Messaggero, 9 marzo 2017)

Come funziona la rottamazione delle cartelle Equitalia

Sono esclusi dalla rottamazione il recupero degli aiuti di Stato, i crediti da condanne della Corte dei Conti, multe, ammende e sanzioni dal codice penale e le sanzioni per violazioni del codice della strada. Su queste ci sarà uno sconto sugli interessi di mora mentre si continueranno a pagare aggio, interessi legali e spese di notifica. Con la rottamazione il governo stima di incassare 3,7 miliardi in tre anni, di cui 2 miliardi solo nel 2017. Da questa cifra è però escluso proprio il gettito delle multe che finirà nelle casse dei Comuni. Poco più di 200 milioni, calcola la Ragioneria, comprese però anche le altre tasse e tributi comunali. Spiega oggi Repubblica in un articolo a firma di Luca Pagni:

Lo scorso fine settimana le istanze presentate avevano raggiunto quota 350mila, ma negli ultimi tre giorni c’è stato un ulteriore incremento che ha portato il computo totale a 400mila domande. E pensare che la “rottamazione” era partita molto in sordina: a fine 2016 non erano ancora state raggiunte le 100mila istanze. Il successo dei primi due mesi dell’anno nuovo, fa ora ben sperare il Governo sul fatto che verrà raggiunto l’obiettivo di gettito che ambiziosamente era stata fissato a 3,4 miiardi di euro.

Cosa si risparmia con la rottamazione delle cartelle?

L’assalto agli sportelli ha costretto, soltanto pochi giorni fa l’amministratore delegato di Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, a chiedere anche ai dirigenti di sostenere il lavoro dei colleghi, affiancandoli nei 200 sportelli del gruppo. Non solo: sempre per tenere dietro alle richieste, Equitalia ha deciso aperture straordinarie degli sportelli in altre 15 città, oltre a Roma, Milano, Napoli e Torino che già dall’aprile scorso restano disponibili per il pubblico due ore in più il pomeriggio.

Il Sole 24 Ore riepiloga oggi i termini della proroga:
rottamazione cartelle equitalia proroga