Fatti

Cancellato il nome di Rodotà dall'ennesimo convegno negazionista di Mattei, Cacciari, Agamben e Freccero

neXt quotidiano|

Rodotà

Il comizio-convegno ci sarà, sempre in quel di Torino. La città della Mole, da alcune settimane, ha ospitato alcuni degli eventi di stampo negazionista (dal vaccino al Green Pass) organizzati da personalità come Ugo Mattei, Massimo Cacciari, Giorgio Agamben, Carlo Freccero. E domani ci sarà spazio per l’ennesima puntata, ma dopo le polemiche è stato cancellato dall’evento il nome di Stefano Rodotà, il giurista morto nel 2017, utilizzato a sproposito (e senza autorizzazione della sua famiglia) dagli organizzatori.

Rodotà, cancellato il suo nome dal comizio negazionista di Mattei, Freccero e Cacciari

Il convegno, come detto, ci sarà. Domani, mercoledì 8 dicembre, in quel di Torino. L’incontro è intitolato “Commissione Dubbio e Precauzione”. E la pietra dello scandalo era nata dal nome della pagina Facebook che trasmetterà, come si legge dalla locandina, l’evento live sui social: “Generazioni Future Rodotà“. Questa pagina si presenta con questa descrizione: “La Società Cooperativa di mutuo soccorso intergenerazionale ad azionariato diffuso ‘Stefano Rodotà’ nata per promuovere la difesa e la valorizzazione dei beni comuni. Creata dal Comitato Rodotà il 5 febbraio 2019 per promuovere la nascita di una entità economica ad azionariato popolare per la difesa e la promozione dei beni comuni”.

E su quegli “schermi”, già nel recente passato, erano state trasmesse altre dirette social, compresi i precedenti convegni organizzati da Ugo Mattei (che di Rodotà era un fiero seguace) che hanno visto alternarsi i vari Massimo Cacciari, Carlo Freccero e Giorgio Agamben. Oltre al resto della stuolo di negazionisti e no vax che hanno parlato di cure domiciliari e altro, anche citando – come fatto da alcuni di loro in alcune trasmissioni televisive – inesistenti medici e inesistenti premi Nobel per la Medicina. Il convegno, dunque, si farà. Ma Maria Laura Rodotà, figlia del famoso giurista, ha vinto la sua battaglia: il nome di suo padre non comparirà al fianco di quel comizio no vax.