Economia

Rimborsi pensioni, quanto si restituisce ai pensionati

Dal primo agosto i pensionati avranno da 200 a 600 euro di rimborso al netto dell’IRPEF dopo la sentenza della Corte Costituzionale e il decreto del governo sulla perequazione. Questi i calcoli della CGIA di Mestre per la restituzione della mancata perequazione per gli anni 2012 e 2013 e per l’effetto trascinamento di 2014 e 2015, in una tabella pubblicata oggi da Repubblica. Spiega il quotidiano:

Prendendo ad esempio unapensione di 1.600 euro lordi(pari a 1.264 netti)si può calcolare che per la mancata indicizzazione del biennio 2012-2013 saranno restituiti 702 euro. A questa somma vanno aggiunti 43 euro del biennio 2014-2015 dovuti al mancato “trascinamento”. In tutto 745 euro. Ma si tratta di una cifra lorda, al netto delle tasse (l’aliquota sostitutiva si calcola sulla media degli ultimi due anni), il recupero che si troverà sulla pensione del primo agosto sarà di 574 euro. Si scende a 409 euro netti per una pensione lorda di 2.300 euro e a 226 euro per chi ha una pensione di 2.600 euro lordi. Sopra i 2.886 euro lordi cessa la restituzione.

rimborsi pensioni quanto
Quanto viene restituito ai pensionati con il decreto (La Repubblica, 22 marzo 2015)