Opinioni

Riccardo Nuti e le «merde» che votano gli altri

Il deputato del MoVimento 5 Stelle Riccardo Nuti ha cominciato la giornata con questo tweet (e relativo post sulla pagina Facebook):
riccardo nuti merde 1 riccardo nuti merde
Su Twitter, chissà perché, qualcuno gli ha risposto…e lui ha replicato così:

Ovvio che sia su Facebook che su Twitter si sia scatenata la shitstorm, tra chi lo insultava e chi gli ricordava la frase di Berlusconi sui coglioni:


Mentre a stretto giro di posta è arrivata la replica di Ncd e Forza Italia. Hanno cominciato i senatori del Nuovo CentroDestra Laura Bianconi, Federica Chiavaroli e Bruno Mancuso: «Usare i social network per adoperare un linguaggio così truce e offensivo, così come ha fatto il deputato del M5s Riccardo Nuti, è davvero spregevole – hanno osservato in una nota congiunta – e molto al di fuori delle più basilari regole di un confronto civile e politico». «Questo linguaggio da infima bettola – hanno aggiunto i senatori Ncd – è degradante e ingiurioso per la democrazia. Non è possibile tollerare gli insulti verso i parlamentari, ma ancor di più verso tutti i cittadini che liberamente decidono a chi dare il proprio voto. E’ vergognoso che alcuni parlamentari del M5s vogliano poi farsi appellare cittadini, pur ignorando molto spesso quale sia il significato e il valore di cittadinanza, civiltà e democrazia. Ma se proprio non si riesce ad apprendere concetti così alti, – concludono – basterebbe imparare un po’ di educazione, quel minimo per poter stare in una collettività». Per Forza Italia ha invece parlato Debora Bergamini, responsabile della comunicazione.

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano