La macchina del funky

Renzi vedrà Grillo per il Quirinale?

Secondo il Messaggero il presidente del Consiglio Matteo Renzi vuole incontrare Beppe Grillo per trovare un nome per la presidenza della Repubblica che possa essere condiviso anche dal MoVimento 5 Stelle. La notizia è riportata come indiscrezione e attribuita a uno dei suoi “luogotenenti”:

Nuovo “aiutino” di Napolitano a parte, in questi giorni i luogotenenti di Renzi, Luca Lotti, Lorenzo Guerini, Francesco Bonifazi, Graziano Delrio sono al lavoro per sondare uno ad uno i 450 grandi elettori del Pd. «Stiamo cercando di creare il clima favorevole a un accordo aperto a tutto il partito», dice uno dei luogotenenti, «vogliamo arrivare al momento della verità compatti. Perché se non fosse compatto il Pd, diventerebbe impossibile pretendere buonsenso e unità dalle altre forze politiche».Renzi insomma vuole rendere idem lo “zoccolo duro” dell’intesa su «una rosa di nomi» da allargare poi alla «maggioranza di governo,a Berlusconi e ai Cinquestelle».

L'articolo del Messaggero (29 dicembre 2014)
L’articolo del Messaggero (29 dicembre 2014)

Non solo i fuoriusciti:

«Puntiamo a un accordo con Grillo. Sappiamo che è tutt’altro che semplice, ma quando arriverà il momento inviteremo Grillo. Un nuovo incontro in streaming? Vedremo. Bisogna capire cosa accadrà da qui ad allora, se si annunciasse come una pagliacciata sarebbe inutile». Ciò che è certo, è che Renzi non ha interesse a far cadere l’opzione-Grillo pur sapendo che «è estremamente insidiosa e probabilmente infruttuosa». Il premier misurerà la tenuta di Berlusconi su Forza Italia durante le votazioni sull’Italicum a gennaio. E se l’ex Cavaliere dovesse dimostrarsi incapace di controllare i suoi, per forza di cose Renzi dovrà virare sui Cinquestelle. Tanto più, che dal Movimento ora trapela la disponibilità a votare un candidato del Pd.