Politica

Renzi all'assemblea nazionale di IV lancia la federazione con Azione e propone il ticket Moratti - Majorino per la Regione Lombardia

neXt quotidiano|

renzi

All’assemblea nazionale di Italia Viva a Milano, il leader del partito Matteo Renzi ha parlato di una federazione tra IV e Azione, partito guidato da Carlo Calenda, e proposto al Partito Democratico un ticket tra Letizia Moratti, la candidata alla presidenza della regione Lombardia sostenuta dal terzo polo e Pierfrancesco Majorino, europarlamentare per il Partito Democratico.

L’intervento di Renzi all’assemblea nazionale di Italia Viva, a Milano

L’assemblea nazionale di Italia Viva si è tenuta al centro congressi MiCo della Fiera di Milano. Durante il suo intervento durato un’ora e mezza Renzi ha detto subito di voler proporre «una federazione con Azione», il partito guidato da Calenda e che per il futuro conferma il suo «impegno in prima persona». La federazione non si configurerà come un partito, almeno non prima del 2024, quindi per tutto il prossimo anno i tesseramenti saranno ancora separati e bisognerà scegliere tra Italia Viva e Azione. «Mi auguro che nel 2024 il partito unico sia la casa definitiva dei nostri progetti politici, europei ed italiani, lo faremo con Italia Viva e con l’obiettivo della Scelta», ha detto Renzi. “Scelta” è uno slogan voluto da Italia Viva e che è acronimo di Salute, Cultura, Europa, Territorio e Avvenire.

Renzi ha iniziato il suo discorso parlando della scelta di rompere con il Partito Democratico nel 2019, una scelta definita «utile» e commenta le recenti vicissitudini del partito, in particolare la fase costituente attualmente in corso e che porterà all’elezione del prossimo segretario o della prossima segretaria del Partito Democratico. Renzi ha affrontato il tema del Meccanismo europeo di stabilità (Mes) che secondo quanto sostiene è necessario soprattutto per investire sulla sanità ed è passato poi alla questione della Regione Lombardia: Italia Viva e Azione sarebbero d’accordo per proporre al Partito Democratico un ticket tra Letizia Moratti e Pierfrancesco Majorino. «Così è davvero possibile cambiare colore alla Regione, anche se dubito che accetteranno mai» ha sostenuto Renzi.