Politica

Renzi a Dritto e Rovescio parla di tutto tranne di cosa si sia detto con lo 007 all’autogrill | VIDEO

E continua a sostenere che il racconto dell’insegnante che ha ripreso l’incontro sia pieno di contraddizioni, quasi mettendone in discussione la veridicità. Però proprio questo pomeriggio Sigfrido Ranucci ha annunciato che lunedì manderà in onda la testimonianza.

Matteo Renzi è ospite in studio di Paolo De Debbio, Dritto e Rovescio. Va lì e parla un po’ di tutto, di attualità e meno. Dal Caso Fedez, al governo Conte, passando per la censura ovviamente. Quando però il conduttore gli chiede conto dell’incontro con lo 007 Marco Mancini trasmesso da Report, lui non risponde. E anzi: non solo non risponde non dicendo cosa si son detti per 40 minuti all’autogrill di Fiano Romano, ma getta fumo negli occhi per non rispondere: “Tanto Paolo Del Debbio non insisterà”, avrà pensato tra sé e sé. E infatti aveva ragione, perché così è stato.

Piuttosto che rispondere a questa domanda, Matteo Renzi parla di Conte. Cioè: fa un giro largo, larghissimo, per (non) rispondere a queste domande. E nello specifico: parte dai complottisti. E dice, sintetizzando: “I complottisti pensano che io mi sia visto in gran segreto alla stazione di servizio. (E, con un po’ di ironia) Si sa che uno per far le cose di nascosto si dia appuntamento in gran segreto alla stazione di servizio… Pensano che io stessi lì per far cadere di nascosto il governo Conte. Ma io l’ho detto apertamente che volevo farlo cadere, in conferenza stampa”.

Paolo Del Debbio gli ricorda che erano proprio i giorni in cui poi ha iniziato a parlare delle deleghe per i Servizi dell’ex premier Conte. Ma lui sostiene che quella fosse una richiesta che erano ormai due anni che urlava a gran voce. E poi ancora mette in discussione la figura della donna insegnante che ha inviato il video alla trasmissione di Rai Tre, Report. Continuando a sostenere, anche se celandolo bene, che chissà chi sia questa donna, magari qualcuno che stava lì appositamente: “Questa storia dei servizi segreti scambiati per i servizi igienici. Perché tutto nascerebbe da una signora che per impellente necessità si ferma all’autogrill e firma, e tra l’altro nel racconto di questa signora ci sono mille contraddizioni”, dice. Ma Sigfrido Ranucci ha già risposto nel pomeriggio, annunciando che lunedì manderà tutto in onda.