Economia

Redditometro e spesometro: come funziona il Grande Fratello del fisco

Il Giornale pubblica oggi a corredo di un lungo speciale sul fisco due tabelle che spiegano come funziona il Grande Fratello dell’Agenzia delle Entrate, dal redditometro allo spesometro passando per i controlli sui conti correnti e i movimenti bancari. L’infografica spiega come funzionano i controlli incrociati:
redditometro fisco 1
 

Allo Stato esattore possono bastare tre strumenti,se ben calibrati: redditometro, spesometro e trasmissione dei dati bancari. Braccia armate per stanare gli evasori «spudorati», come li aveva bollati nel 2013 Attilio Befera, ex direttore dell’Agenzia delle Entrate poi sostituito da Rossella Orlandi. Per essere fotografati dal mega obiettivo dell’Agenzia delle Entrate non c’è bisogno di uscire di casa. Il Grande Fratello del fisco non è la novità nel palinsesto in tema di reality show,ma ciò che interessa milioni di contribuenti. Le quattro mura, quelle dell’abitazione principale come eventualmente delle altre, restano l’ambito di spesa preferito dagli italiani. Non si tratta solo, ovviamente, di quando si compra casa, si accende un mutuo o si liquidano gli intermediari immobiliari. Finiamo nel mirino dei controlli quando ristrutturiamo immobili o facciamo lavori di manutenzione ordinaria, acquistiamo nuovi elettrodomestici, arredi, paghiamo le utenze di luce e gas, il condominio, gli abbonamenti per il cellulare e per il telefono fisso, o appunto, alle pay tv. E se vogliamo tenere sempre in ordine l’ambiente in cui viviamo e possiamo permetterci una colf, quanto e in quale modo è retribuita viene passato al setaccio.

redditometro fisco 2