Tecnologia

Quelli che fanno i soldi con le foto di Emma Watson nuda

emma watson

Due giorni diversi siti  di news riportavano la notizia che gli hacker di 4chan avevano minacciato di pubblicare le foto di Emma Watson nuda come rappresaglia all’adesione dell’attrice di Harry Potter alla campagna femminista HeForShe per la parità di genere. Il sito per primo ha riportato la notizia sulle minacce di 4chan è stato FoxWeekly, e la notizia è stata rimossa dal sito (ma abbiamo uno screenshot).

La (falsa) notizia riportata da FoxWeekly due giorni fa
La (falsa) notizia riportata da FoxWeekly due giorni fa

FOXWEEKLY? AH, SWENZY Chi sono questi di FoxWeekly? Nient’altro che un gruppo di spammer noti qualche tempo fa con il nome di Swenzy (o anche SocialVEVO). Swenzy era uno servizio di promozione di video su YouTube, in pratica dietro compenso e usando delle botnet quelli Swenzy/SocialVEVOboostavano le visualizzazioni di un video. Dopo che YouTube si è accorto dello scam di SocialVEVO i ragazzi hanno deciso di chiamarsi Swenzy, e di dedicarsi alla creazione di siti di hoax e bufale ai fini di marketing. Swenzy offre, tra le altre cose, tutta una serie di servizi come, follower fake su Twitter, fake like su Facebook. Per quanto riguarda gli hoax creati da Swenzy in genere seguono sempre lo stesso schema, una pagina con un conto alla rovescia che viene spammata e condivisa dappertutto finché non raggiunge i media mainstream. Come ad esempio una campagna con un countdown riguardante uno dei personaggi dei Griffin, Brian:
Uno degli Hoax di Swenzy
Uno degli Hoax di Swenzy

La società pare essere operata e gestita da Jacob e Jose, incidentalmente ora è molto facile trovare su 4chan il link ad un pastebin con alcune (presunte) informazioni personali riguardanti Jose, nailed it.
EMMA YOU ARE NEXT
Da dove era nata la notizia sui nudi della Watson? Da una pagina web con il logo di 4chan e un conto alla rovescia: entro 5 giorni i terribili hacker di Anonymous avrebbero pubblicato da qualche parte in Rete le foto della Watson, il sito dove si poteva vedere il contatore era Emma You Are Next, ma ora il contatore non c’è più e si viene trasferiti sul sito di Rantic.
Screenshot del conto alla rovescia
Screenshot del conto alla rovescia

CARO OBAMA TI SCRIVO
Rantic si definisce un’agenzia di marketing virale (e quindi è logico supporre che il loro endorsement alle tematiche femministe sia solo per motivi commerciali) e dichiarano di aver lavorato con importanti aziende, non male:
Le aziende clienti di Rantic
Le aziende clienti di Rantic

Oggi sull’homepage di Rantic è apparsa una lettera indirizzata al Presidente USA. Un appello in cui gli si chiede di prendere provvedimenti per far chiudere 4chan:

Siamo stati ingaggiati da addetti stampa delle celebrità per portare questo disgustoso problema all’attenzione di tutti. I recenti leak di nudi di persone famose ad opera di 4chan nei mesi scorsi sono stati un’invasione della privacy e anche una chiara indicazione che l’Internet HA BISOGNO di essere censurato. Ogni like su Facebook, condivisione su Twitter sarà come una firma che ci porterà passo dopo passo sempre più vicini alla chiusura di www.4chan.org

Insomma, un caso da manuale di trolls trolling trolls trolling trolls trolling media, come è evidente dal fatto che rantic su twitter abbia 10 tweet all’attivo e 220.000 follower. È logico presumere come molti dei follwer di Rantic non siano altro che dei fake creati con il sistema già usato da Swenzy.

Chi trolla chi?
Chi trolla chi?

 
Alcuni dei profili che retwittano rantic sono palesente fake
Alcuni dei profili che retwittano rantic sono palesemente fake

Ci sono prove del legame tra Rantic e quelli di FoxWeekly/Swenzy? A parte lo stesso modus operandi, l’utilizzo di bot per spammare i propri contenuti una prova potrebbe essere questo tweet in cui Rantic ringrazia FoxWeekly, l’originatore della notizia:
Il tweet di Rantic  a FoxWeekly
Il tweet di Rantic a FoxWeekly

Come nota a margine è interessante notare come l’estrema necessità di alcuni giornali e siti di partecipare alla narrazione femminista collettiva (ma al tempo stesso speculando su alcuni aspetti che le femministe criticano) i media mainstream sono diventati vittime di un’operazione di marketing virale tesa a promuovere nient’altro che il prodotto rantic.com/Swenzy. Complimenti anche per aver creduto ancora alla storia degli Hackers on Steroid di 4chan: the internet hate machine colpisce ancora?

Foto copertina da Deviantart

Leggi sull’argomento: The Fappening 2: da dove vengono le foto nude delle star hackerate