Fact checking

«I tedeschi insegnano ai migranti il sesso interrazziale e come portarsi a letto le tedesche»

zanzu.de educazione sessuale migranti - 3

Il governo tedesco ha creato un sito di educazione sessuale per migranti (ma non solo) e subito Il Giornale se ne esce con un articolo dal titolo “Ecco il manuale che spiega ai migranti come fare sesso con le donne europee“. Il sito in questione è zanzu.de va a toccare due temi – l’educazione sessuale e l’immigrazione – che noi italiani non siamo in grado di affrontare in modo razionale e al Giornale del resto lo sanno bene. Meglio quindi di nuovo spingere sul tasto della paura, ora non solo i tedeschi accolgono a braccia aperte gli stranieri ma pure gli insegnano come andare a letto con le loro donne. Cuckoldismo di stato, il tutto il giorno della festa della donna.

Voulez vous coucher avec moi?

Nell’articolo di Luca Steinmann ci viene spiegato come grazie al sito il governo tedesco (per la verità con la collaborazione del centro di studi sull’educazione sessuale belga SENSOA) vuole promuovere il “sesso interraziale“. E già qui c’è da fermarsi a ridere, siamo tornati a parlare di razza come nei bei tempi andati? Oppure il giornalista si è fatto influenzare da un’altra area di expertise – la pornografia – che ha appunto una categoria specifica e si è fatto un po’ prendere la mano? Certo quando leggiamo che

È nella sezione “Tipologie di sesso” che il vero obiettivo del sito viene descritto chiaramente: utilizzando solo immagini che ritraggono scene di sesso interrazziale, vengono illustrati ai “migranti” (e non ai tedeschi) i termini ai quali si devono attenere per avere dei rapporti sessuali con delle tedesche o dei tedeschi.

Viene il dubbio che non si voglia chiarire davvero ai lettori cosa si legge nel sito, perché non è vero che sono descritte solo scene di sesso interrazziale né che le illustrazioni sono rivolte solo ai migranti e non ai tedeschi (il sito è in dodici lingue diverse, compresi inglese e tedesco.
Non esistono termini ai quali “attenersi” per avere rapporti sessuali con i teutonici, semmai si tratta delle modalità con le quali è possibile avere un rapporto sessuale tra esseri umani. E non è nemmeno corretto dire che la sezione riassume il vero obiettivo del sito. Perché è un altro: ovvero fornire informazioni utili a sapere quali diritti hanno le donne in Europa, quali sono i doveri dei partner e i diritti di una coppia oppure come prevenire gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili. Oppure il fatto che in Germania non sia possibile costringere una persona a sposarne un’altra ma che questa scelta debba essere libera. C’è chi in Italia predica la sottomissione della donna all’uomo durante il matrimonio, dicendo che l’emancipazione femminile è una  brutta cosa. Probabilmente per loro questa guida sarà scandalosa.
zanzu.de educazione sessuale migranti - 2

Un buon esempio di educazione alla sessualità attenta ai diritti dei partner

Certo, il sito tocca anche alcuni aspetti culturali della sfera sessuale: le mutilazioni genitali femminili (che in Europa sono illegali), la questione della rottura dell’imene come “prova della verginità” e il fatto che qui da noi l’omosessualità non sia un reato (come lo è ad esempio in Iran e Arabia Saudita). Insomma è quanto di più distante ci sia da una “guida su come portarsi a letto quelle sprovvedute europee” ci possa essere. Ed è quanto di più vicino ci sia ad un manuale di educazione sessuale che potrebbe essere letto nelle scuole. E se pensate che le informazioni contenute nel sito siano ridicole e ovvie, e che giusto i cittadini culturalmente arretrati di altri paesi possano trovare qualcosa da imparare da questo sito vi invito a ricordare che da noi in Italia si discute molto sull’opportunità di fare educazione sessuale a scuola, c’è chi ha paura che l’OMS voglia omosessualizzare i nostri figli insegnando loro come evitare gravidanze indesiderate o mostrando che il sesso omosessuale ha la stessa dignità di quello etero.

zanzu.de educazione sessuale migranti - 3
I vari argomenti trattati dal sito includono – oltre agli aspetti pratici della sessualità – anche informazioni su come affrontare i problemi di coppia

E così impariamo che l’esperienza della sessualità parte anche da una buona conoscenza del proprio corpo e dalla comprensione delle differenze con quello del partner. Qualcosa che non riguarda solo gli immigrati ma tutti i cittadini tedeschi (o europei, o del Mondo). Impariamo che esistono diversi modi di intendere la sessualità e diversi modi di affrontare una relazione sentimentale. Sono nozioni di base, non un frasario su come avere successo a letto con una donna tedesca. Altrimenti il governo tedesco e i migranti avrebbero fatto prima a far scrivere un manuale dai bagnini della riviera romagnola. OH WAIT, il loro sarà mica sesso interraziale?