Economia

Quanto costa il funerale della tassa sulla casa

Ieri il premier Matteo Renzi ha dichiarato che il 16 dicembre, data del pagamento della seconda rata di Tasi e Imu, sarà anche il funerale della tassa sulla prima casa. Sarà cioè l’ultima volta che verrà pagata, perché il suo governo la toglierà a tutti nella Legge di Stabilità 2016. Quanto costa però il funerale della tassa sulla casa? Repubblica pubblica oggi una tabella riepilogativa su dati della CGIA di Mestre:

tassa casa
La tassa sulla casa (Repubblica, 3 settembre 2015)

Come si vede, i minori emolumenti per le casse dello Stato che il governo dovrà coprire ammontano a poco più di 4,6 miliardi di euro. Il calendario dice che l’Italia dovrà notificare a Bruxelles la legge di Stabilità da 25-30 miliardi entro il 15 ottobre, quindi l’esecutivo Ue si esprimerà a novembre. Grazie al percorso di riforme del governo per il 2016 l’Italia ha già ottenuto un bonus da 6,4 miliardi, lo 0,4% del deficit, che però insieme ai 10 miliardi della spending in lavorazione a Palazzo Chigi sono impegnati per bloccare l’aumento automatico dell’Iva. La flessibilità per le riforme consente uno sconto al massimo dello 0,5%. Il margine per coprire il taglio delle tasse, ammesso che venga concesso, sarebbe dunque di un altro miliardo e mezzo. Non sufficiente a finanziare i 4 miliardi della Tasi. Per questo Roma punta a ottenere l’attivazione anche della clausola per gli investimenti, un duplice sconto mai concesso prima che non è vietato dalle regole europee ma nemmeno previsto. Il governo deve trovare anche una cifra vicina ai 15-20 miliardi per evitare che scattino le clausole di salvaguardia su IVA e benzina impostate nelle leggi di stabilità dei precedenti governi.