Opinioni

«Pronto, Emilio Fede? Volevo dirti che sei un infame…»

Un giovane romano rischia il processo per aver chiamato ripetutamente al telefono l’ex direttore del TG4 Emilio Fede ed averlo pesantemente insultato. La storia la racconta oggi il Messaggero in un trafiletto, e parte da una telefonata ricevuta qualche tempo fa da Fede: «Sei Emilio Fede, vero? Beh, ti volevo dire che sei proprio un infame». Comunicazione interrotta. Qualche tempo dopo: «Ma lo vuoi capire che te devi vergognà? Schifoso!». La stessa storia è andata avanti per mesi finché il direttore del TG4 non ha sporto denuncia. Lo stalker è stato identificato e il pubblico ministero Mario Palazzi ha firmato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per il reato di molestie telefoniche.