Politica

Bersani contro la foto di Mussolini al Mise: “Togliete la mia”. E il Ministero fa marcia indietro

Asia Buconi|

mussolini

“Per evitare polemiche e strumentalizzazioni, la foto di Mussolini sarà rimossa”, questa la comunicazione del Mise in una nota in cui si ricorda che “quest’anno cade il 90esimo di Palazzo Piacentini, sede del ministero dello Sviluppo economico inaugurato il 30 novembre 1932. Le iniziative per celebrare l’edificio in ottica culturale e storica sono iniziate con l’inaugurazione della mostra Italia geniale, una nuova edizione del volume orbicolare e la galleria dei ministri, dove c’è anche la foto di Benito Mussolini, ministro delle corporazioni nel 1932” precisa il Mise. “Si ricorda che il ritratto di Mussolini è anche a Palazzo Chigi nella galleria dei presidenti del Consiglio”, conclude la nota.

La foto di Mussolini al Mise scatena le polemiche della sinistra. Giorgetti: “Ora l’hanno tolta”. Ma La Russa la giustifica

Il ministro dello Sviluppo economico leghista Giancarlo Giorgetti, lasciando il gruppo di Fdi alla Camera dove, da questa mattina, è presente anche Giorgia Meloni, ha così commentato la questione della foto di Benito Mussolini esposta al Mise tra quella degli altri ministri: “C’è anche a palazzo Chigi, non solo al Mise… ma se è un problema la togliamo. Ora l’hanno tolta, mi dicono. E’ stato primo ministro delle corporazioni, ahimè”.

Una dichiarazione, quella di Giorgetti, a cui ha fatto eco immediatamente quella del segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, che ha detto: “Beh se Giorgetti non ci arriva, provo a spiegarglielo anch’io: la foto o il ritratto di Mussolini per quello che rappresenta nella storia degli italiani, al Ministero dello sviluppo economico non ci deve stare. La giustificazione che viene portata è che la foto del Duce del fascismo è anche a Palazzo Chigi? Male, molto male. Si colga l’occasione allora per toglierlo anche da lì”. “Mi giunge notizia che al Mose sarebbero state esposte le fotografie di tutti i ministri, Mussolini compreso. In caso di conferma, chiedo cortesemente di essere esentato e che la mia foto sia rimossa”, ha invece commentato su Twitter Pier Luigi Bersani.

Il neopresidente del Senato Ignazio La Russa, noto per avere una nutrita collezione di busti di Mussolini in casa sua, non si è scomposto di fronte alle polemiche per la presenza del ritratto del Duce al Mise. Anzi: è arrivato addirittura a giustificarla e a difenderla. Il cofondatore di Fdi ha detto lasciando Montecitorio, dove si è recato, ha spiegato, solo per un saluto con il presidente della Camera Lorenzo Fontana e con la leader di FdI: “La foto di Mussolini al Mise? C’è anche al ministero della Difesa, c’è scritto anche al Foro Italico. Voglio dire, che facciamo cancel culture anche noi?”.