Attualità

Le urla delle persone intrappolate dentro la Grenfell Tower a Londra

incendio grenfell tower londra - 2

Continua a bruciare la Grenfell Tower a Londra. Il numero delle vittime confermate è salito a sei mentre sono 74 le persone rimaste ferite. Venti feriti secondo il London Ambulance Service versano in “condizioni critiche”. A destare maggiore preoccupazione però al momento è la situazione delle persone rimaste intrappolate nell’edificio a North Kensington.

Ci sono persone ancora vive nella Grenfell Tower?

Secondo quanto riporta il Telegraph alcuni residenti rimasti intrappolati dentro gli appartamenti avrebbero tentato di gettarsi dalle finestre nel disperato tentativo di sfuggire alle fiamme. In realtà non è ancora chiaro al momento se tutte le persone che abitavano all’interno del palazzo siano riuscite ad uscire. La torre ospita 120 appartamenti e potrebbero esserci almeno un centinaio di residenti ancora all’interno.


Alcuni inquilini del palazzo hanno parlato di urla provenire dall’interno. Un ragazzo romano di nome Daniele intervistato dall’ANSA ha raccontato di aver sentito parlare di persone vive imprigionate all’undicesimo piano. A quanto pare a nove ore dall’inizio del rogo i vigili del fuoco stavano ancora continuando a portare fuori superstiti. Altri testimoni hanno parlato di un bambino lanciato da una donna da una finestra del nono o decimo piano che è stato miracolosamente raccolto da un uomo che si trovava sotto. Anche alcuni adulti hanno tentato di salvarsi lanciandosi dalle finestre e usando lenzuola o sacchetti di plastica come paracadute. Diversi testimoni hanno raccontato di aver udito le grida disperate di alcune madri dall’interno del palazzo. Un’altra persona è stata vista lanciare un materasso a terra prima di gettarsi dalla finestra.


Una reporter del Guardian ha postato su Twitter un video in cui alcuni abitanti del quartiere rispondono alle grida d’aiuto di un uomo intrappolato nella Grenfell Tower.
incendio grenfell tower londra - 3
In un altro tweet la giornalista dice di vedere la sagoma di una persona sporgersi dalla finestra della torre. Le fiamme nel frattempo non hanno smesso di ardere, l’incendio non è ancora stato domato.

Le polemiche sul ritardo nei soccorsi

Sono oltre duecento gli uomini della London Fire Brigade intervenuti in Latimer Road. Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco la prima chiamata è arrivata alle 12:54 e la prima squadra di soccorso è giunta sul posto in pochi minuti. Alcuni testimoni però raccontano che “dall’una, quando è scoppiato l’incendio, alle quattro di mattina, i vigili del fuoco non sono intervenuti. Guardavano il grattacielo bruciare”. Altri testimoni invece hanno raccontato che i soccorsi sono arrivati con quasi due ore di ritardo. Diversi pompieri sono rimasti feriti o intossicati durante le operazioni di intervento.
incendio grenfell tower londra - 1
In realtà le operazioni di contenimento dell’incendio sono iniziate sei minuti dopo la prima chiamata. Diversi utenti hanno postato foto su Twitter intorno all’una di notte che mostrano i pompieri al lavoro. Il problema principale però – come hanno spiegato i vigili del fuoco – è dovuto alla copertura della facciata del palazzo che ha notevolmente accelerato la propagazione delle fiamme fino all’ultimo piano.