Fatti

La candidata alle Europarlamentarie M5S che dice no alla Troika. E anche alla Perestroika

Cosa c’entra la Troika con la Perestroika? Assolutamente niente. Ma per Matilde Montaudo, avvocato cassazionista, “molto arrabbiata per come ci hanno ridotto…” conta poco. Forse perché fa rima?

Cosa c’entra la Troika con la Perestroika? Assolutamente niente. La prima comprende, come spiega il sito del Parlamento europeo, “l’insieme dei creditori ufficiali durante le negoziazioni con i paesi”, la seconda indica le riforme realizzate in Unione Sovietica negli anni ’80.  Ma per Matilde Montaudo, avvocato cassazionista, “molto arrabbiata per come ci hanno ridotto…” conta poco, forse perché fa rima.

La candidata alle Europarlamentarie M5S che dice no alla Troika. E anche alla Perestroika

“Non ne possiamo più di gente che cura gli interessi delle lobby, gli interessi delle banche. Non ne possiamo più di burocrati che non fanno altro che attuare troika, perestroika, basta!!!”, denuncia la battagliera Montaudo nel suo video di presentazione alle Europarlamentarie M5S. L’aspirante candidata alle elezioni europee si infervora a tal punto nel voler spiegare che in Europa c’è tanto, tanto bisogno di onestà da commettere una gaffe che oltre ad essere divertente lascia un dubbio a chi la ascolta. Ma saprà di cosa sta parlando? Matilde Montaudo è anche recidiva. Aveva presentato la sua candidatura per le europarlamentarie anche nel 2014.

Nel 2007 ho iniziato a leggere il blog di Beppe Grillo e grazie alla diversa prospettiva che dava dalla realtà ho avuto voglia di conoscere gli attivisti di Catania. Organizzo riunioni di benvenuto, gruppi di lavoro, e cerco di incrementare il numero di simpatizzanti e attivisti del Movimento. Giorno dopo giorno mi sono accorta che il Movimento sta compiendo il miracolo di riavvicinare i cittadini alla politica“

Chissà se la perestroika le porterà più fortuna.

Leggi sull’argomento: Tutte le volte che Grillo ha insultato gli Asperger