Economia

Pensioni, la quattordicesima da raddoppiare

Quattordicesima-pensionati-532x342

Nel disegno di legge di Bilancio, da presentare dopo l’estate, ci saranno diverse misure sulle pensioni. Un primo pacchetto riguarderà chi adesso lavora ma vuole andare in pensione prima accettando un assegno più basso- Un secondo pacchetto riguarderà chi è già in pensione: tra le misure anche l’estensione della quattordicesima ad altri due milioni di persone. Ma il governo vuole anche estendere la quattordicesima, ovvero l’extra assegno mensile fino a 500 euro che si paga a luglio, ad altri due milioni di pensionati a basso reddito. Scrive oggi il Corriere:

A livello tecnico gli incontri tra governo e sindacati sono ancora in corso ma sembra questo l’orientamento di Palazzo Chigi per il pacchetto da inserire nella prossima Legge di Bilancio. La quattordicesima esiste già. La incassano poco più di due milioni di persone: quelle con almeno 64 anni d’età e un reddito inferiore ai 10 mila euro lordi l’anno, per la precisione 9.786 euro e 86 centesimi. L’idea del governo è proprio di alzare l’asticella massima del reddito, portandola a 13 mila euro lordi l’anno. In questo modo, dall’anno prossimo, la quattordicesima sarebbe incassata da altri due milioni di pensionati. Il costo dell’operazione viene stimato in circa 800 milioni di euro l’anno. Un impegno considerato sostenibile anche se tutto dipende non solo dal resto delle misure sulle pensioni ma dall’intero mosaico della Legge di Bilancio da presentare dopo l’estate. Ma c’è anche un piano B, meno costoso: aumentare non il numero delle persone che prendono la quattordicesima ma l’importo dell’assegno.

quattordicesima pensioni
Pensioni, la quattodicesima mensilità oggi (Corriere della Sera, 21 luglio 2016)