Attualità

Pena di morte: come si uccide in America

@neXt quotidiano|

pena di morte metodi usa

L’amministrazione Trump torna a praticare la pena di morte nelle carceri federali, interrompendo quella che in sostanza era diventata una moratoria in vigore da 16 anni. Lo ha annunciato il segretario William Barr, con questo comunicato: «Il dipartimento alla Giustizia applica lo stato di diritto, e noi dobbiamo alle vittime e alle loro famiglie l’esecuzione delle sentenze imposte dal nostro sistema giudiziario». La Stampa riepiloga oggi in un’infografica come si uccide in America, ovvero quali sono i metodi delle esecuzioni capitali negli stati che la applicano.

pena di morte come si uccide in america
Pena di morte: come si uccide in America (La Stampa, 26 luglio 2019)

Le condanne e le esecuzioni vengono gestite a livello statale e federale. Negli ultimi anni diversi stati hanno abolito o sospeso la pena di morte, che resta in vigore in 29, ma è sospesa in 4. In totale ci sono circa 2.600 condannati a morte, con la California al primo posto, ma le esecuzioni sono scese da 98 nel 1999 ad una media di circa venti.

A livello federale ci sono 62 persone nel braccio della morte, ma da quando nel 1988 la pena di morte è tornata in vigore, solo tre sono state uccise. L’ultimo è stato Louis Jones, veterano Guerra Golfo, giustiziato nel marzo del 2003 per il rapimento e l’omicidio della soldatessa diciannovenne Tracie McBride.

Da allora, cioè sotto l’amministrazione repubblicana di Bush figlio, le esecuzioni federali si sono fermate, anche se le condanne sono proseguite, come nel caso di Dylann Roof. Secondo i dati del Pew Center, la pena di morte è molto popolare tra i repubblicani, con il 77%, e poco tra i democratici, con il 35%.

Leggi anche: Come è stato fatto salire Bibbiano sui social per nascondere Moscopoli